Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211
Interventi assistiti con il cane nelle case di riposo in Europa

Interventi assistiti con il cane nelle case di riposo in Europa

Pubblicato il: 17 novembre 2017 Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2017

Interventi assistiti con il cane nelle case di riposo in Europa: è questo il titolo del primo progetto che apre le porte a una collaborazione internazionale tra prestigiosi enti europei e il Centro di referenza nazionale per gli interventi assistiti con gli animali (CRN IAA) dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.

Obiettivo del progetto è la produzione di un codice etico e di un sistema di valutazione per gli IAA, grazie a una comparazione tra strumenti e pratiche utilizzate nei diversi paesi partner. Ciò potrà favorire l’armonizzazione degli approcci e la diffusione di buone pratiche di IAA presso case di riposo a livello internazionale.

venti assistiti con il cane nelle case di riposo in Europa

Il Centro di referenza nazionale per gli interventi assistiti con gli animali (CRN IAA) parteciperà a un progetto europeo sugli IAA nelle case di riposo. L’obiettivo del progetto è individuare un codice etico, un sistema di valutazione delle buone pratiche per questi interventi nelle case di riposo da diffondere con la pubblicazione di un Libro Bianco.

Il progetto ha come ente promotore l’Ospedale Universitario di Clermont-Ferrand (Francia) e coinvolge, la Facoltà di Scienze dell’Educazione dell’Università di Dresda (Germania), il Dipartimento di Psicologia dell’Open University di Heerlen (Olanda) e il CRN IAA. Tra i partner francesi figurano inoltre la Fondazione Adrienne et Pierre Sommer, l’Associazione Handi’chien – la prima dedicata all’educazione dei cani d’assistenza in Francia, l’Institut national de la recherche agronomique (INRA), l’Associazione Licorne & Phoenix e una casa di riposo di Kunheim in Alsazia (Francia).

Il progetto, con inizio a novembre 2017, prevede una prima fase di raccolta bibliografica e produzione di materiale utile alla successiva raccolta dei dati. A febbraio 2018 si terrà in Francia il meeting di apertura con tutti i partner, con la possibilità di assistere alle attività di médiation animale realizzate presso la Casa di riposo di Kunheim in Alsazia.

Parte importante del progetto saranno poi le visite che verranno effettuate dai promotori dell’iniziativa negli altri Paesi europei, con lo scopo di raccogliere informazioni sulle pratiche di IAA presso alcune strutture residenziali per anziani precedentemente individuate. In particolare tra marzo e maggio 2018 il CRN IAA accoglierà i ricercatori francesi e con loro verranno visitate le strutture identificate sul territorio italiano.

A luglio 2018 si terrà il seminario di chiusura all’Ospedale Universitario di Clermont-Ferrand per la sintesi e presentazione dei dati raccolti. Infine, a settembre 2018 quanto prodotto verrà presentato in un convegno organizzato a Parigi dalla CNSA. I risultati del progetto saranno inoltre resi disponibili online con la pubblicazione di un Libro Bianco sulle buone pratiche individuate.

L’iniziativa è stata possibile grazie a un finanziamento della Cassa nazionale di solidarietà francese per l’autonomia (CNSA) e una partecipazione della Fondazione A. et P. Sommer, la quale aveva iniziato a raccogliere manifestazioni di interesse per una tale proposta in occasione della 14^ Conferenza Internazionale IAHAIO a Parigi nel 2016.

© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30