Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Comunicazione del rischio

Comunicazione del rischio

Negli ultimi decenni il rapporto tra consumatori e alimentazione è profondamente cambiato: le trasformazioni sempre più rapide dell’industria  agroalimentare, i cambiamenti negli stili di vita di ampie fasce di popolazione e il verificarsi di periodiche crisi nel settore alimentare hanno favorito la diffusione di nuove abitudini e pratiche di consumo, sollevando allo stesso tempo crescenti preoccupazioni rispetto alle attuali modalità di gestione dei sistemi di produzione e di allevamento. Da un lato, dunque, aumentano le richieste di maggiore trasparenza e informazione, dall’altro resta la possibilità che abitudini e pratiche non corrette espongano i consumatori a rischi anche importanti per la salute.

In questo contesto comunicare il rischio alimentare significa:

  • informare in modo rapido e comprensibile i consumatori sui possibili rischi per la salute associati al consumo non corretto degli alimenti; questo soprattutto in situazioni di emergenza, per evitare che insorgano preoccupazioni infondate o che si diffondano tra la popolazione allarmismi ingiustificati, dovuti a una percezione distorta della reale entità ed esposizione al rischio.
  • consigliare e favorire l’adozione di pratiche corrette di manipolazione e conservazione degli alimenti, per rendere più sicura la preparazione domestica dei cibi ed evitare la diffusione di malattie ad origine alimentare, come la salmonellosi e la campylobatteriosi.

In entrambi gli scenari la comunicazione rappresenta quindi uno strumento indispensabile per far partecipare il consumatore al processo di gestione del rischio e per favorire una relazione di fiducia tra i consumatori e le autorità che si occupano di sicurezza alimentare.

La comunicazione del rischio è infatti un elemento chiave dell’analisi del rischio, metodo individuato dalla Commissione europea (Libro bianco sulla sicurezza alimentare e Regolamento 178/2002) per valutare i rischi in modo più completo, in un processo che ne comprenda la valutazione, la gestione e la comunicazione.

Attività IZSVe

L’IZSVe applica i principi della comunicazione del rischio nella realizzazione di interventi di comunicazione finalizzati alla prevenzione dei rischi alimentari.

Le iniziative sono sviluppate secondo le metodologie e gli strumenti più accreditati della ricerca sociale e della comunicazione della scienza. Gli interventi sono progettati secondo i principi della teoria della comunicazione, dando particolare risalto allo studio preventivo del target, alla sua partecipazione nei processi di gestione del rischio e alla valutazione degli effetti delle campagne.

Le attività sono progettate e realizzate dalla SCS7 – Comunicazione e conoscenza per la salute avvalendosi dal Laboratorio comunicazione della scienza e dall’Osservatorio IZSVe, e consistono nel dettaglio in:

  • divulgazione di informazioni scientifiche alla comunità attraverso l’adozione di strumenti di comunicazione tradizionali (materiale editoriale, video) e innovativi (applicazioni web, serious game) (SCS7 – Laboratorio comunicazione della scienza)
  • realizzazione di progetti di formazione e comunicazione scientifica sulle tematiche del rischio alimentare nelle scuole medie superiori (SCS7 – Laboratorio comunicazione della scienza)
  • studio della percezione pubblica dei rischi collegati agli alimenti (SCS7 – Osservatorio IZSVe)
  • sviluppo e validazione di nuove tecniche di ricerca sociale da applicare nell’ambito della sicurezza alimentare (SCS7 – Osservatorio IZSVe)
  • progettazione e sperimentazione di strumenti di comunicazione innovativi target-specifici (SCS7 – Laboratorio comunicazione della scienza e SCS7 – Osservatorio IZSVe)

Nella sezione Comunicazione del sito web è possibile trovare informazioni più dettagliate e materiali sulle attività e i progetti di comunicazione realizzati dall’IZSVe, suddivisi in base alla tipologia: materiali editoriali, video, siti web e applicazioni, attività nelle scuole, ricerca sociale.

Vai alla sezione Comunicazione »

Ultime news

Corso ECM / La risposta dei laboratori IZSVe a situazioni di emergenza sanitaria

Corso ECM / La risposta dei laboratori IZSVe a situazioni di emergenza sanitaria

Per “emergenza” si intende una combinazione imprevista di circostanze che richiede un intervento immediato. Proprio perché la situazione di…

Leggi tutto >

Echinococcosi, un rischio per la salute del cane e dell'uomo

Echinococcosi, un rischio per la salute del cane e dell’uomo

L’echinococcosi è una malattia causata da un piccolissimo verme piatto: l’Echinococcus granulosus. Interessa principalmente il cane, che si…

Leggi tutto >

Allearsi con i food blogger per comunicare i rischi alimentari: il progetto «Sale, pepe e sicurezza»

Allearsi con i food blogger per comunicare i rischi alimentari: il progetto «Sale, pepe e sicurezza»

In Europa oltre il 30% delle tossinfezioni alimentari vengono contratte in ambiente domestico e sono riconducibili ad abitudini improprie delle…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Alimenti sicuri > Comunicazione del rischio

Vai alle news sul tema Comunicazione del rischio »
© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30