Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Antibiotico-resistenza

Antibiotico-resistenza

Il fenomeno della resistenza agli antimicrobici si riferisce alla capacità dei batteri di manifestare resistenza al trattamento terapeutico imposto sopravvivendo e moltiplicandosi. Sebbene la resistenza agli antimicrobici rappresenti di per sé un fenomeno naturale, la sua ampia diffusione osservata negli ultimi anni è in parte attribuita all’impiego non sempre oculato dei farmaci antibatterici, sia in medicina umana che veterinaria.

In particolare, ambienti caratterizzati da elevate densità ed elevata pressione selettiva, ovvero da un uso elevato e continuato di antimicrobici, quali gli ospedali e gli allevamenti zootecnici, sono esposti all’insorgenza di geni di resistenza batterica e alla loro rapida diffusione ambientale.

È sempre più evidente, ed è ormai considerato un concetto acquisito, che la resistenza batterica agli antimicrobici rappresenti un problema globale che va affrontato in una logica collaborativa ispirata al concetto di “One-Health”, ovvero cha la salute umana e/o animale va tutelata senza settorialismi e senza prescindere dal contesto ambientale.

Attività IZSVe

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie ha integrato la specifica attività per l’antibiotico-resistenza a quanto già svolto nel campo delle salmonellosi dal Centro di referenza nazionale per le salmonellosi. Gli obiettivi dell’attività svolta dall’IZSVe in questo ambito sono:

  • il monitoraggio dell’antibiotico-resistenza in batteri patogeni per l’uomo e per gli animali (salmonella in particolare) al fine di evidenziare e prevenire rischi per la salute umana;
  • il monitoraggio dell’antibiotico-resistenza in batteri indicatori al fine di valutare l’esposizione a sostanze antibiotiche somministrate agli animali a cui la flora intestinale degli animali stessi è normalmente sottoposta;
  • la standardizzazione dei metodi di laboratorio, fenotipici e molecolari, per fornire risultati pienamente attendibili e comparabili, che derivano dalla sorveglianza routinaria dell’antibiotico resistenza in microrganismi isolati durante l’attività diagnostica;
  • la stesura di report periodici che possono contribuire alla definizione di norme sull’uso prudente degli antibiotici in veterinaria, dando indicazioni sulla sensibilità dei microrganismi isolati in diagnostica nelle specie animali di interesse zootecnico nel territorio di competenza;
  • ricerca;
  • formazione ed educazione.

A fronte dei circa 10.000 antibiogrammi eseguiti annualmente, e in accordo con le indicazioni UE, l’IZSVe ha iniziato da alcuni anni un percorso che prevede la raccolta e la comparazione dei risultati degli antibiogrammi eseguiti dai laboratori della sede centrale e delle sezioni territoriali, al fine di armonizzare i panel di antibiotici testati, le tecniche di prova e gli strumenti impiegati nell’esecuzione dell’analisi. La lettura dell’antibiogramma avviene oggi in modo oggettivo, grazie a un lettore automatico che archivia direttamente i dati su supporto informatico. I risultati sono raccolti in report annuali, predisposti in collaborazione fra due Dipartimenti: il Dipartimento per la Sicurezza Alimentare ed il Dipartimento di patologia animale e sanità pubblica.

Le informazioni raccolte sono suddivise per batterio, specie animale e tipologia di prelievo per fornire, specialmente ai veterinari che operano sul territorio, un’informazione puntuale e affidabile per definire una strategia terapeutica efficace. Inoltre, i dati sono caratterizzati geograficamente, in quanto si riferiscono specialmente al Triveneto, territorio di competenza dell’IZSVe, permettendo di capire quale sia l’entità dell’antibiotico-resistenza nelle popolazioni animali presenti nell’Italia del nordest.

Gli isolati di salmonella sono sottoposti a monitoraggio per individuare fenomeni di resistenza nuovi, emergenti, o in aumento; inoltre, sono impiegati metodi di biologia molecolare per indagare le basi genetiche della resistenza. I risultati sono pubblicati nel report Enter-Vet redatto dal Centro di referenza nazionale per le salmonellosi.

Oltre a tali attività strutturate e consolidate nel tempo, da diversi anni alcuni laboratori hanno sviluppato e redatto procedure di prova per l’esecuzione delle MIC (Studio della concentrazione minima inibente) sia mediante metodiche di microdiluizione che attraverso diluizioni seriali in piastre di agar. Tali attività condotte su specifici microrganismi (Salmonelle, Clostridi, Stafilococchi, Micoplasmi) hanno permesso di studiare in modo più approfondito i complessi meccanismi dell’antibiotico resistenza, fornendo nel contempo un valido ausilio diagnostico per il settore produttivo. Su tali basi, e visto l’interesse da parte del settore zootecnico, l’IZSVe sta promuovendo un progetto che ha come obiettivo l’utilizzo della metodica MIC in microdiluizione sulle specie batteriche routinariamente isolate durante l’attività diagnostica fornendo così un strumento utile al medico veterinario per una scelta, coscienziosa e basata su dati analitici oggettivi, del trattamento farmacologico.

Pubblicazioni

  • Agnoletti F, Mazzolini E, Bacchin C, Bano L, Berto G, Rigoli R, Muffato G, Coato P, Tonon E, Drigo I. First reporting of methicillin-resistant Staphylococcus aureus (MRSA) ST398 in an industrial rabbit holding and in farm-related people. Vet Microbiol. 2014 May 14;170(1-2):172-7.
  • Losasso C., Belluco S, Cibin V, Zavagnin P, Mičetić I, Gallocchio F, Zanella M, Bregoli L, Biancotto G, Ricci A. Antibacterial activity of silver nanoparticles: sensitivity of different Salmonella serovars. Front Microbiol. 2014 May 26;5:227.doi: 10.3389/fmicb.2014.00227.
  • Lettini AA, Saccardin C, Ramon E, Longo A, Cortini E, Dalla Pozza MC, Barco L, Guerra B, Luzzi I, Ricci A. Characterization of an unusual Salmonella phage type DT7a and report of a foodborne outbreak of salmonellosis. Int J Food Microbiol. 2014 Jul 28;189C:11-17.
  • Bonardi S, Bassi L, Brindani F, D’Incau M, Barco L, Carra E, Pongolini S. Prevalence, characterization and antimicrobial susceptibility of Salmonella enterica and Yersinia enterocolitica in pigs at slaughter in Italy. Int J Food Microbiol. 2013 May 15;163(2-3):248-57.
  • Camarda A, Pugliese N, Pupillo A, Oliva M, Circella E, Dionisi AM, Ricci A, Legretto M, Caroli A, Pazzani C. Resistance genes, phage types and pulsed field gel electrophoresis pulsotypes in Salmonella enterica strains from laying hen farms in southern Italy. Int J Environ Res Public Health. 2013 Aug 6;10(8):3347-62.
  • Lysnyansky I, Gerchman I, Mikula I, Gobbo F, Catania S, Levisohn S. Molecular characterization of acquired enrofloxacin resistance in Mycoplasma synoviae field isolates. Antimicrob Agents Chemother. 2013 Jul;57(7):3072-7.
  • Rota A, Milani C, Corrò M, Drigo I, Börjesson S. Misuse of antimicrobials and selection of methicillin-resistant Staphylococcus pseudintermedius strains in breeding kennels: genetic characterization of bacteria after a two-year interval. Reprod Domest Anim. 2013 Feb;48(1):1-6.
  • Barco L, Mancin M, Ruffa M, Saccardin C, Minorello C, Zavagnin P, Lettini AA, Olsen JE, Ricci A. Application of the Random Forest method to analyse epidemiological and phenotypic characteristics of Salmonella 4,[5],12:i:- and Salmonella Typhimurium strains. Zoonoses Public Health. 2012 Nov;59(7):505-12.
  • Giufrè M, Graziani C, Accogli M, Luzzi I, Busani L, Cerquetti M; Escherichia coli Study Group. Escherichia coli of human and avian origin: detection of clonal groups associated with fluoroquinolone and multidrug resistance in Italy. J Antimicrob Chemother. 2012 Apr;67(4):860-7.
  • Rota A, Milani C, Drigo I, Drigo M, Corrò M. Isolation of methicillin-resistant Staphylococcus pseudintermedius from breeding dogs. Theriogenology. 2011 Jan 1;75(1):115-21.
  • van Hoorebeke S, van Immerseel F, Berge AC, Persoons D, Schulz J, Hartung J, Harisberger M, Regula G, Barco L, Ricci A, de Vylder J, Ducatelle R, Haesebrouck F, Dewulf J. Antimicrobial resistance of Escherichia coli and Enterococcus faecalis in housed laying-hen flocks in Europe. Epidemiol Infect. 2011 Oct;139(10):1610-20.
  • Barco L, Lettini AA, Dalla Pozza MC, Ramon E, Fasolato M, Ricci A. Fluoroquinolone resistance detection in Campylobacter coli and Campylobacter jejuni by Luminex xMAP technology. Foodborne Pathog Dis. 2010 Sep;7(9):1039-45.
  •  Gallina G, Lucatello L, Drigo I, Cocchi M, Scandurra S, Agnoletti F, Montesissa C. Kinetics and intrapulmonary disposition of tilmicosin after single and repeated oral bolus administrations to rabbits. Vet Res Commun. 2010 Jun;34Suppl 1:S69-72.
  • Muhammad M, Muhammad LU, Ambali AG, Mani AU, Azard S, Barco L. Prevalence of Salmonella associated with chick mortality at hatching and their susceptibility to antimicrobial agents. Vet Microbiol. 2010 Jan 6;140(1-2):131-5. Agnoletti F, Ferro T, Guolo A, Marcon B, Cocchi M, Drigo I, Mazzolini E, Bano L. A survey of Clostridium spiroforme antimicrobial susceptibility in rabbit breeding. Vet Microbiol. 2009 Apr 14;136(1-2):188-91.
  • Graziani C, Luzzi I, Corro M, Tomei F, Parisi G, Giufre M, Morabito S, Caprioli A, Cerquetti M. Phylogenetic background and virulence genotype of ciprofloxacin-susceptible and ciprofloxacin-resistant Escherichia coli strains of human and avian origin. J Infect Dis. 2009 Apr 15;199(8):1209-17.
  • García-Fernández A, Chiaretto G, Bertini A, Villa L, Fortini D, Ricci A, Carattoli A. Multilocus sequence typing of IncI1 plasmids carrying extended-spectrum beta-lactamases in Escherichia coli and Salmonella of human and animal origin. J Antimicrob Chemother. 2008 Jun;61(6):1229-33. Graziani C, Busani L, Dionisi AM, Lucarelli C, Owczarek S, Ricci A, Mancin M, Caprioli A, Luzzi I. Antimicrobial resistance in Salmonella enterica serovar Typhimurium from human and animal sources in Italy. Vet Microbiol. 2008 Apr30;128(3-4):414-8.

Approfondimenti

La trasmissione della resistenza
Antibiotico-resistenza e sicurezza alimentare
Batteri indicatori
Normativa
Risorse sul web

Ultime news

EFSA ed EMA indicano la strada per ridurre l’uso degli antibiotici negli allevamenti europei

EFSA ed EMA indicano la strada per ridurre l’uso degli antibiotici negli allevamenti europei

È stata pubblicata oggi l’Opinione scientifica congiunta dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e dell'Agenzia europea per i…

Leggi tutto >

Addio all'antibiogramma: da gennaio i test di sensibilità agli antimicrobici eseguiti tramite la MIC

Addio antibiogramma: da gennaio i test di sensibilità agli antimicrobici eseguiti tramite MIC

Da gennaio 2017 i laboratori di diagnostica dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie effettueranno il test di sensibilità nei…

Leggi tutto >

Corso ECM / La MIC per una terapia appropriata

Corso ECM / La MIC per una terapia razionale nel bovino

Mercoledì 26 ottobre 2016 si terrà presso la sede di Legnaro (Padova) dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie il corso ECM…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Altri temi > Antibiotico-resistenza

Vai alle news sul tema Antibiotico-resistenza »