Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Api

Api

L’importanza che l’apicoltura ha assunto negli ultimi anni in Italia, con una stima di 70.000 apicoltori e 1.316.774 alveari (Regolamento di esecuzione (UE) N. 768/2013 della Commissione dell’8 agosto 2013), ha portato alla ribalta anche le problematiche specifiche del settore.

Il 90% degli apicoltori si classifica come non professionale od hobbista, mentre il restante 10% pratica l’apicoltura come attività primaria. La produzione nazionale annua di miele ammonta a circa 20.000 t e copre circa il 50% del fabbisogno, il restante 50% è coperto dall’importazione, mentre l’esportazione si attesta sulle 3.000 t. La produzione nazionale di gelatina reale ammonta a circa 4.000 t.

Si stima inoltre una produzione di sciami/nuclei pari a 350.000 unità. L’Unione Europea conta 630.000 apicoltori (Commissione Europea, 2014) e 15.704.270 alveari (Regolamento di esecuzione (UE) N. 768/2013), con la Spagna (2.459.292 alveari) al primo posto seguita da Francia (1.636.000), Grecia (1.584.206), Romania (1.550.000), Italia (1.316.774), Polonia (1.280.693) e Ungheria (1.088.590).

Attività IZSVe

Presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie ha sede il Centro di referenza nazionale per l’apicoltura. Il laboratorio è anche Centro regionale per l’apicoltura (CRA) della Regione Veneto.

L’attività del Centro di referenza nazionale e regionale si concentra prevalentemente su:

  • diagnosi e controllo delle malattie dell’alveare con particolare riferimento a varroasi, nosemiasi e peste americana;
  • controllo della qualità e dei residui nei prodotti dell’alveare (polline, cera, propoli, gelatina reale);
  • utilizzo delle api e dei suoi prodotti come bioindicatori dell’inquinamento ambientale.
  • attività di monitoraggio della mortalità delle api e dello spopolamento degli alveari attraverso diversi progetti nazionali ed internazionali (Apenet, Apepark, BeeNet, Epilobee)
  • predisposizione del piano nazionale per il controllo dell’infestazione da Varroa destructor e le linee guida per il monitoraggio della mortalità e dello spopolamento di alveari
  • partecipazione a gruppi di lavoro nazionali ed internazionali del settore (Ministero della Salute, Ministero dell’Agricoltura, International Honey Commission, EURL for honey bee health-Anses, Commissione europea – DGSANCO)

Malattie e patogeni

Clicca sui link per consultare le schede tecniche o le informazioni di approfondimento sulle principali malattie delle api.

  • Tropilaelaps spp. | EURL – ANSES
  • Varroasi
  • Vespa velutina
  • Virus della cella reale nera (BQCV)
  • Virus della covata a sacco (SBV)
  • Virus della paralisi acuta (ABPV)
  • Virus della paralisi cronica (CBPV)

  • Virus delle ali deformi (DWV)
  • Virus filamentoso (FV)
  • Virus israeliano della paralisi acuta (IAPV)
  • Virus Kashmir (KBV)

Ultime news

Vespa velutina: la situazione in Italia e in Europa

Vespa velutina: la situazione in Italia e in Europa

Il calabrone asiatico (Vespa velutina nigrithorax) è originario dell’Asia sud-orientale (Cina meridionale, India settentrionale, penisola…

Leggi tutto >

Aethina tumida in Italia: la situazione epidemiologica

Aethina tumida in Italia: la situazione epidemiologica

Aethina tumida è un coleottero che infesta gli alveari, esotico nell’Unione europea, in grado di determinare notevoli danni, dalla distruzione dei…

Leggi tutto >

News COLOSS | Associazione ricerca apicoltura

Apicoltura. Il questionario Coloss 2016/2017 sulla perdita di colonie

Il questionario sviluppato dall’associazione di ricerca COLOSS (Prevention of honey bee COlony LOSSes, www.coloss.org) ha l'obiettivo di…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Animali > Api

Vai alle news sul tema Api »
© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30