Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Avicoli

Avicoli

L’avicoltura è uno dei settori leader della zootecnia italiana con una produzione di carni di quasi 1 milione e 200 mila tonnellate e una di uova che si aggira sui 13 miliardi di pezzi.

In particolare la produzione di carni avicole, attualmente quasi tutta rappresentata da allevamenti in filiera integrata, può contare su circa 750.000 tonnellate di carne di pollo e 270.000 tonnellate di carne di tacchino all’anno. Il panorama del settore avicolo industriale è completato dagli allevamenti di galletti, capponi, faraone, quaglie e anatre per un totale di circa 170.000 tonnellate di carne prodotta l’anno. Questi numeri permettono all’Italia di essere completamente autosufficiente.

Le malattie infettive che colpiscono il settore avicolo sono molteplici, molte di esse controllate da specifici programmi di vaccinazione. Le forme enteriche e respiratorie causate da patogeni che spesso agiscono in sinergismo, rappresentano le patologie più comuni. Oltre alle forme conclamate altrettanto importanti sono le patologie subcliniche, causa di ingenti perdite economiche per la riduzione delle performance zootecniche di cui sono responsabili.

Infine di particolare rilevanza e frequenza nel territorio nazionale sono le due malattie denunciabili del pollame: la malattia di Newcastle e l’influenza aviare. Mentre la prima non viene più segnalata in Italia nel pollame industriale dal 2000 ma si presenta  periodicamente nei piccoli allevamenti di colombi domestici, la seconda, sia nella forma causata da ceppi a bassa patogenicità sia da ceppi ad alta patogenicità regolarmente si presenta nel territorio nazionale anche nelle aree densamente popolate di avicoli del Nord Italia.

Queste malattie, soprattutto quando sostenute da ceppi altamente patogeni, hanno conseguenze devastanti, non solo per l’elevato tasso di mortalità che può essere raggiunto, ma anche per il forte impatto economico che ne consegue, derivante sia dall’adozione di una politica di eradicazione, sia dalle restrizioni al commercio imposte ai paesi sede di focolai.

Attività IZSVe

Presso l’IZSVe vengono svolte differenti attività per il settore avicolo. Le attività vengono svolte a scopo diagnostico, sorveglianza e ricerca. Più laboratori specializzati che interagiscono tra di loro, si occupano di particolari problematiche e studiano aspetti specifici della patologia aviare.

  • L’IZSVe ospita il Centro di referenza per l’influenza aviaria e la malattia di Newcastle ed il Centro di referenza per le salmonellosi che si occupano di prevenzione e controllo di queste malattie, fornendo assistenza alle autorità sanitarie e agli operatori del settore avicolo sulla diagnosi.
  • Il Laboratorio di medicina aviare, presso la sede centrale dell’IZSVe, offre alla clientela servizi diagnostici di base quali l’esecuzione di esami necroscopici secondo protocolli condivisi ed approvati, inoltre esegue servizi diagnostici di base riguardante la  microbiologia veterinaria con isolamento, identificazione ed esecuzione di test di antibiotocosuscettibilità. In questo Laboratorio sono anche concentrate le attività specialistiche e di ricerca riguardanti le micoplasmosi aviarie, come l’isolamento, l’identificazione, la genotipizzazione, la differenziazione di ceppi vaccinali da ceppi di campo e studi di antibiotico suscettibilità e di patogenesi. Inoltre nel Laboratorio vengono svolti studi di implementazione di metodologie di indagine diagnostica. Oltre queste attività specificatamente di interesse per il settore avicolo industriale  presso il Laboratorio di medicina aviare viene offerto un supporto specialistico anche per gli allevamenti di volatili ornamentali dove specifici pacchetti diagnostici, quali per esempio quelli per il controllo precova, sono stati sviluppati nell’arco degli anni ed hanno trovato un particolare interesse tra la clientela di medici veterinari che si occupano di tale particolare settore.
  • Il Laboratorio di virologia speciale si occupa delle problematiche collegate alla malattie virali del pollame (malattie respiratorie come bronchite infettiva e influenza aviare, virosi enteriche e malattie immunosoppressive) e degli uccelli ornamentali per la diagnosi di base, per attività di sorveglianza e studi epidemiologici e per ricerca (studi di patogenesi delle malattie virali  e challenge vaccinali per es.).
  • I laboratori della Struttura complessa territoriale SCT2 – Treviso, Belluno e San Donà di Piave forniscono servizi di diagnostica di base (necroscopia, batteriologia, parassitologia, sierologia e biologia molecolare) e batteriologia speciale (identificazione, individuazione di marker genetici di patogenicità, indagini epidemiologiche su base biomolecolare), eseguono studi di farmacosensibilità (Kirby Bauer, MIC, individuazione di geni di resistenza) e svolgono attività di ricerca (studi di patogenesi di malattie batteriche sostenute da anaerobi, sviluppo di metodi diagnostici innovativi ecc.).

Malattie e patogeni

Clicca sui link per consultare le informazioni di approfondimento sulle principali malattie degli avicoli.

Ultime news

Rome, 4th October 2017: Conference «Avian influenza: a global threat»

Roma, 4 Ottobre 2017. Conferenza «Avian influenza. A global threat»

Mercoledì 4 ottobre 2017 si terrà a Roma, presso la sede del Ministero della Salute di Via Giorgio Ribotta 5, la conferenza «Avian influenza: a…

Leggi tutto >

Lotta all’influenza aviaria. Avviato il progetto DELTA-FLU

Lotta all’influenza aviaria. Avviato il progetto DELTA-FLU

È partito lo scorso 1 giugno DELTA-FLU, un progetto di ricerca internazionale che ha l’obiettivo di chiarire "le dinamiche dell'influenza aviaria…

Leggi tutto >

Influenza aviaria: focolaio di H5N5 a Grado

Influenza aviaria in Italia e in Europa: aggiornamenti sulla situazione

Dall’inizio di novembre 2016 diversi paesi europei hanno notificato delle positività al virus dell’influenza aviaria ad alta patogenicità…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Animali > Avicoli

Vai alle news sul tema Avicoli »
© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30