Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Encefalopatia spongiforme bovina (BSE)

Encefalopatia spongiforme bovina (BSE)

L’Encefalopatia spongiforme bovina (BSE), nota anche come “morbo della mucca pazza”, è una malattia neurodegenerativa trasmissibile del bovino adulto, appartenente al gruppo delle encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE). È caratterizzata da un periodo d’incubazione molto lungo (in media cinque anni), da un decorso clinico progressivo con sintomatologia neurologica centrale e deperimento ed esito inevitabilmente fatale.

È caratterizzata clinicamente da alterazioni del comportamento e da incoordinazione dei movimenti fino al decubito forzato ed istologicamente da vacuolizzazione neuronale e del neuropilo, totale assenza di lesioni infiammatorie o immunitarie. La diagnosi di BSE può essere emessa con certezza solamente in base al risultato degli esami, effettuati post mortem, sul sistema nervoso centrale.

Attualmente non vi è la possibilità di procedere alla sua diagnosi in vita e non esiste profilassi vaccinale.

Attività IZSVe

Nella SCS3 – Diagnostica specialistica, istopatologia e parassitologia dell’ Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie vengono svolte le seguenti attività diagnostiche:

  • esecuzione del test rapido (saggio immunoenzimatico, EIA) per la rilevazione della BSE su campioni di tronco encefalico di bovini, conferiti dai servizi veterinari del Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, di età superiore ai 48 mesi sottoposti a macellazione d’urgenza, differita o morti. Tale attività è svolta dalla U.O. Biologia molecolare e TSE;
  • identificazione microscopica dei costituenti di origine animale nei controlli ufficiali degli alimenti per animali nell’ambito della prevenzione, del controllo e dell’eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili. Tale attività è svolta dal laboratorio Istopatologia;
  • rilevazione di DNA di ruminante mediante real time PCR in mangimi e ingredienti per mangimi destinati all’acquacoltura, nell’ambito della prevenzione, del controllo e dell’eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili. Tale attività è svolta dalla U.O. Biologia molecolare e TSE.

Referente IZSVe

Franco Mutinelli
SCS3 – Diagnostica specialistica, istopatologia e parassitologia
Tel: +39 049 8084287
E-mail: fmutinelli@izsvenezie.it

Centri di riferimento

  • Centro di referenza nazionale per le encefalopatie animali (CEA) presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
  • Centro di referenza nazionale per la sorveglianza e il controllo degli alimenti per gli animali (CReAA) presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Ultime news

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Malattie e patogeni > Encefalopatia Spongiforme Bovina (BSE)

Vai alle news sul tema Encefalopatia Spongiforme Bovina (BSE) »
© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30