Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Micoplasmosi aviare

Micoplasmosi aviare

Le micoplasmosi sono malattie responsabili di importanti perdite economiche nel settore avicolo industriale causate da batteri appartenenti al genere Mycoplasma spp.

I micoplasmi sono capaci di albergare diversi ospiti (mammiferi, uomo incluso, uccelli, rettili e piante): negli uccelli si riconoscono oltre 25 specie di micoplasmi che possono avere ruolo più o meno patogeno nell’ospite. È stato ampiamente dimostrato il ruolo patogeno del Mycoplasma gallisepticum, Mycoplasma synoviae, Mycoplasma iowae e Mycoplasma meleagridis nel comparto avicolo industriale, tanto che negli allevamenti la profilassi diretta ed indiretta ed il loro continuo monitoraggio sono pratiche di routine.

La trasmissione del patogeno può avvenire per via orizzontale (tramite contatto diretto o indiretto con animali infetti) e per via verticale (da genitori a progenie); una volta instaurata l’infezione la malattia tende a diventare cronica. In corso di infezione gli indici di morbilità sono elevati, mentre gli indici di mortalità possono variare in funzione dell’età dei soggetti, della copresenza di altri agenti infettivi, delle specifiche condizioni ambientali (densità animale, ventilazione, qualità della lettiera).

L’impatto economico è nella maggior parte dei casi associato ad un aumento degli scarti al macello, principalmente per le infezioni secondarie alla micoplasmosi (in primis E. coli). Gli animali affetti possono presentare un calo del consumo di alimento e peggioramento dell’indice di conversione alimentare. Nel settore della gallina ovaiola si riscontrano inoltre cali nella deposizione di uova e presenza di uova con segni distintivi (Egg Shell Apex Abnormalities).

La strategia di controllo delle micoplasmosi respiratorie può includere, in funzione della situazione epidemiologica e della realtà produttiva o di altri fattori di natura commerciale, la messa in atto di una o più azioni: eradicazione-depopolamento, compartimentalizzazione, biosicurezza, profilassi indiretta-vaccinazione e terapia antibiotica mirata.

Attività IZSVe

L’istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie ha sviluppato negli anni diverse metodiche per la diagnosi diretta ed indiretta delle micoplasmosi aviarie.

Diagnosi intra vitam

Il Laboratorio di medicina aviare della SCT1 – Verona e Vicenza esegue per Mycoplasma synoviae e Mycoplasma gallisepticum, rispettivamente PCR Real-Time e PCR end-point da diverse matrici biologiche. Tali metodiche consentono una tempestiva diagnosi in corso di piani di monitoraggio o conferma di sospetto in gruppi di animali sintomatici.

Il Laboratorio della SCS6 – Virologia speciale e sperimentazione effettua diagnosi indiretta tramite ricerca anticorpi da sieri animali per M. synoviae, M. gallisepticum e M. meleagridis con metodica SAR (Sieroagglutinazione Rapida) e/o ELISA. Tali metodiche rapide ed economiche possono essere utili nello screening di popolazioni animali per la valutazione della presenza e/o prevalenza di questi patogeni, per la valutazione dell’efficacia di piani vaccinali o di piani di eradicazione.

Diagnosi post mortem

Il Laboratorio di medicina aviare della SCT1 – Verona e Vicenza esegue un servizio di anatomia patologica con possibilità di conferma di sospetto di malattia tramite ricerca diretta ed indiretta del patogeno sospettato. Inoltre la U.O. Micoplasmi della SCT1 (sede di Legnaro, Padova) garantisce un panel di test diagnostici per la diagnosi di Mycoplasma spp. da diverse matrici biologiche raccolte in campo o in sede necroscopica.

  • L’esame microbiologico per Mycoplasma spp. (MYCMIC/MYCA) permette – tramite l’utilizzo di una combinazione di terreni selettivi – l’isolamento di micoplasmi rilevanti per il settore avicolo industriale.
  • L’identificazione di specie dei campioni sospetti avviene tramite 16S-PCR-DGGE, tecnica capace di visualizzare nel medesimo campione la presenza di più specie-generi appartenenti alla classe Mollicutes. L’utilizzo di tale metodica ha consentito di evidenziare la co-presenza di diversi micoplasmi nel settore della gallina ovaiola o nelle specie minori (selvaggina a penna), ponendo nuovi quesiti sul possibile ruolo epidemiologico e patogeno di queste specie. Inoltre tale metodica, se associata ad ulteriori approfondimenti biomolecolari tramite 16S rRNA e sequenziamento, può consentire l’identificazione di nuove specie di Mollicutes (patogeni emergenti) che potrebbero avere rilevanza nel settore avicolo.
  • Sono utilizzate diverse metodiche biomolecolari per la genotipizzazione di Mycoplasma synoviae (gene vlhA) e per Mycoplasma gallisepticum (mgC2); in via sperimentale si stanno allestendo ulteriori metodiche biomolecolari (MLST-Multilocus Sequence Typing-) per M. synoviae.

Protocollo di campionamento e consegna per l’isolamento colturale »

Antibiotico-sensibilità e antibiotico-resistenza

La U.O. Micoplasmi si occupa da anni di caratterizzazione fenotipica di antibiotico sensibilità e antibiotico-resistenza dei principali micoplasmi patogeni di importanza veterinaria (tramite metodica MIC – Minimum Inhibitory Concentration) tramite l’allestimento di piastre MIC home-made o di piastre commerciali.

Tale attività ha consentito di creare nel tempo un database di dati di farmaco-sensibilità e/o resistenza per le principali specie di micoplasmi (in particolare per M. synoviae e gallisepticum), fornendo utili informazioni in termini di approccio alla terapia/controllo delle popolazioni microbiche, in grado di evidenziare criticità nei confronti di specifiche classi di antibiotici/patogeni («preparedness»), con il fine ultimo di adempiere alla richieste delle organizzazioni sanitarie internazionali sull’uso razionale e responsabile del farmaco in campo veterinario.

Infine la disponibilità di isolati di micoplasmi patogeni e la loro crioconservazione in biobanche può consentirne il loro utilizzo per la preparazione di produzione antigeniche per ulteriori approfondimenti (genotipizzazione, infezioni sperimentali e vaccini autologhi).

Referente IZSVe

Federica Gobbo
SCT1 – Laboratorio medicina aviare. U.O Micoplasmi
Viale dell’università 10, 35020, Legnaro (Padova)
Tel. 049 8084135
E-mail: fgobbo@izsvenezie.it

Salvatore Catania
SCT1 – Laboratorio medicina aviare
Via San Giacomo 5, 37000, Verona
Tel. 045 500285 – Cell. 3289882631
E-mail: scatania@izsvenezie.it

Pubblicazioni

  • Catania S., Mainenti M., Zanardello C., Picchi M., Matucci A., Gobbo F. Mycoplasma synoviae: un ottimo esempio di patogeno adattabile alle condizioni dell’ospite: caso clinico. II Simposio Scientifico SIPA 22 Settembre 2017, Parma. Pag. 69-73.
  • Gobbo F., Tonellato F. R., Moronato M.L., Rizzi S., Catania S.. La M.I.C. utile strumento di monitoraggio dell’antibiotico sensibilità. L’esperienza con il Mycoplasma gallisepticum. II Simposio Scientifico SIPA 22 Settembre 2017, Parma. Pag. 93-99.
  • Gobbo F., Moronato M.L., Franzo G., Boscarato M., Cecchinato M., Martini M., Catania S. Real-time PCR data express the different distribution of avian Metapneumovirus and Mycoplasma synoviae in broiler chickens experimentally infected with one or both pathogens. Preliminary results. XX WVPA Congress, 4-8th September 2017 Edimburgo.
  • Moronato M.L., Tonellato F.R., Boscarato M., Fincato A., Gobbo F. How the laboratory can support the poultry industry for the control and managment of Mycoplasma synoviae infection: two field cases in broiler breeders. 18th WAVLD. 7-10 June 2017, Sorrento. Pag. 109.
  • Gobbo F., Moronato M.L., Flaminio B., Boscarato M., Santone C., Catania S. 2016. “Possibile strategia di contenimento del Mycoplasma synoviae in un gruppo di polli riproduttori pesanti”, 23 Settembre 2016, I° Simposio Scientifico SIPA, Parma Hotel Parma & Congressi, pg. 179-182.
  • Catania, F. Gobbo, D. Bilato, L. Gagliazzo, M.L. Moronato, C. Terregino, J.M. Bradbury, A.S. Ramirez. Two strains of Mycoplasma synoviae from chicken flocks on the same layer farm differ in their ability to produce eggshell apex abnormality. 2016. Veterinary Microbiology 193:60-66
  • Salvatore Catania, Federica Gobbo, Ana Sofia Ramirez, Davide Guadagnini, Elisa Baldasso, Maria Luisa Moronato and Robin R.J. Nicholas. Laboratory investigations into the origin of Mycoplasma synoviae isolated from a lesser flamingo (Phoeniconaias minor). 2016. BMC Veterinary Research. DOI 10.1186/s12917-016-0680-1
  • Salvatore Catania, Stefania Rodio, Maria Luisa Moronato, Roger D Ayling, Robin A. J. Nicholas. Outbreak of disease associated with Mycoplasma meleagridis  in a free-range mixed poultry farm. Veterinary Record Case Report, http://dx.doi.org/10.1136/vetreccr-2014-000107
  • Catania S., Gobbo F., Rodio S., Fincato A., Qualtieri K., Santone C., Nicholas R.A.J.. First Isolation of Mycoplasma iowae in Grey Partridge Flocks. Avian Diseases 58(2):323-325. 2014..doi: http://dx.doi.org/10.1637/10661-091113
  • Lysnyansky, I. Gerchman, I. Mikula, F. Gobbo, S. Catania, S. Levisohn. Molecular Characterization of Acquired Enrofloxacin Resistance in Mycoplasma synoviae Field Isolates. Antimicrobial agents and Chemotherapy. 2013.  Vol 57 (7): 3072-3077.
  • Catania, F. Gobbo, D. Bilato, A. Fincato, G. Battanolli, L. Iob. Isolation of Mycoplasma iowae in commercial turkey flocks. Letters in Veterinary Record, 28 Gennaio 2012. Pag. 107-108.doi: 10.1136/vr.e645.
  • Lysnyansky I., Gerchman I., Flaminio B., Catania S. Decreased Susceptibility to Macrolide-Lincosamide in Mycoplasma synoviae Is Associated with Mutations in 23S Ribosomal RNA. Microb Drug Resist. 2015 Dec;21(6):581-9. doi: 10.1089/mdr.2014.0290. Epub 2015 Mar 3

Ultime news

L’IZSVe struttura un test rapido per la rilevazione dei micoplasmi aviari

Micoplasmosi aviari, poste le basi per un test rapido di rilevazione sul campo

Per ottimizzare i costi e velocizzare i tempi di analisi nasce dunque la necessità di avere a disposizione nuovi metodi diagnostici che forniscano…

Leggi tutto >

Micoplasmi nel pollame. Protocollo di campionamento e consegna al laboratorio per l'isolamento colturale

Micoplasmi nel pollame. Protocollo di campionamento e consegna al laboratorio per l’isolamento colturale

È stata pubblicata una nota informativa sul protocollo di campionamento e consegna al laboratorio per l'isolamento colturale di specie appartenenti…

Leggi tutto >

Nuove strategie diagnostiche per il controllo delle micoplasmosi aviari

Nuove strategie diagnostiche per il controllo delle micoplasmosi aviari

I micoplasmi sono batteri privi di parete cellulare che negli avicoli provocano infezioni a carico soprattutto dell’apparato respiratorio e…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Malattie e patogeni > Micoplasmosi aviare

Vai alle news sul tema Micoplasmosi aviare »
© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30