Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211
Vespa velutina: come identificarla

Vespa velutina: come identificarla

Pubblicato il: 11 marzo 2016 Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2017

Il calabrone asiatico (Vespa velutina nigrithorax) è originario dell’Asia sud-orientale (Cina meridionale, India settentrionale, penisola indocinese, arcipelago indonesiano).

Diffusione in Europa

Vespa velutina è stata segnalata per la prima volta in Europa nel 2004, probabilmente introdotta con merci di origine cinese. Dopo il primo rilevamento in Aquitania (Francia), si è diffusa in pochi anni in quasi tutta la Francia, penetrando anche in Belgio, Spagna, Portogallo e Germania, dimostrando la sua capacità di causare notevoli danni. La sua presenza in Italia è stata segnalata nel 2013.

Differenze con il calabrone

Simile al nostro calabrone (Vespa crabro), ma di dimensioni inferiori, la specie asiatica si distingue da esso anche per:

  • essere più scura
  • avere una banda giallo-arancione verso il pungiglione
  • una stretta linea gialla più chiara nella parte anteriore dell’addome.
  • le estremità delle zampe  di colore giallo.

Scheda identificativa »
Vespa velutina

Nido di Vespa velutina prelevato nel comune di Bergantino il 29 gennaio 2017. Il nido si trovava su un carpino a circa 8 metri di altezza e a meno di un chilometro dall’apiario dove l’estate scorsa è stata segnalata la presenza della vespa. A differenza di quanto ipotizzato, la regina non aveva fondato la sua colonia nell’area golenale del Po, ma verso il centro abitato. Il nido, di dimensioni eccezionali (70 X 40 cm circa) è stato avvistato solo ora dopo la completa caduta delle foglie. All’interno sono state trovate molte larve di calabrone non sfarfallate. Le regine fuoriuscite molto probabilmente stanno svernando nell’area.

Normativa

  • Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1141 DELLA COMMISSIONE del 13 luglio 2016 che adotta un elenco delle specie esotiche invasive di rilevanza unionale in applicazione del regolamento (UE) n. 1143/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio | PDF
  • Regolamento (UE) N. 1143/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2014 recante disposizioni volte a prevenire e gestire l’introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive | PDF

Approfondimenti

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti visitare i siti web: