Suini

Suini

La suinicoltura è uno dei settori portanti della zootecnia italiana. Diverse sono le malattie infettive che colpiscono il settore suinicolo. Alcune di esse (peste suina classica e malattia vescicolare) sono patologie con obbligo di denuncia, e sono soggette a piani di sorveglianza nazionali; la malattia di Aujeszky è sottoposta invece a piani di controllo ed eradicazione a carattere regionale.

Attività e laboratoriEsami di laboratorioLinee guidaMalattie e patogeni

Attività e laboratori IZSVe per i suini

Presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) sono effettuate diverse attività per il settore suinicolo a scopo diagnostico, di sorveglianza e ricerca. Tali attività sono svolte nelle sezioni periferiche e nella sede centrale Legnaro (Padova).

  • Presso la sezione di Pordenone (SCT4 – Friuli Venezia Giulia) si colloca il Laboratorio di patologia e benessere della specie suina, che offre una gamma completa di servizi diagnostici che includono – oltre ad attività routinarie quali esami necroscopici e batteriologici:
    • analisi specialistiche per la ricerca di patogeni virali e batterici tramite metodiche di biologia molecolare (tra cui PRRS, PCV2, Brachyspira hyodysenteriae, Brachyspira pilosicoli e Lawsonia intracellularis, Mycoplasma hyopneumoniae e Mycoplasma hyorhinis);
    • analisi per la caratterizzazione di specie batteriche (Escherichia coli patogeni per il suino e Actinobacillus pleuropneumoniae);
    • analisi di sequenza sul gene ORF5 di PRRSV.
    • analisi sierologiche per diagnosi e monitoraggio di malattie infettive quali PRRS, PCV2, Influenza Suina, Lawsonia intracellularis, Actinobacillus pleuropneumoniae e Micoplasma hyopneumoniae;
    • indagini con metodiche di biologia molecolare previste dai piani di sorveglianza per peste suina africana, peste suina classica e per malattia di Aujeszky su campioni prelevati nel Triveneto.
  • Presso la sede centrale, il Laboratorio di sierologia e malattie pianificate (SCT3 – Diagnostica in sanità animale) svolge indagini sierologiche per attestazione di indennità per malattia vescicolare a scopo di esportazione carni verso paesi terzi, e la prova di inibizione dell’emoagglutinazione per influenza suina. Presso lo stesso laboratorio e presso l’U.O. Piattaforma diagnostica molecolare si effettuano inoltre gli esami sierologici e molecolari previsti dal piano di eradicazione della malattia di Aujeszky.
  • Presso il Laboratorio di patologia e benessere della specie suina e tutti i Laboratori di diagnostica clinica della sede centrale e delle sezioni territoriali, su richiesta dei veterinari liberi professionisti, è offerta assistenza diagnostica riguardo altre patologie non notificabili. Tutti i laboratori di diagnostica clinica dell’IZSVe eseguono studi di farmacosensibilità tramite la determinazione della minima concentrazione inibente (MIC) sugli isolati batterici.
  • Preso la sede centrale, il Laboratorio di virologia diagnostica e la Piattaforma diagnostica molecolare (SCT3) si occupano della diagnosi molecolare dell’influenza suina e dell’isolamento e caratterizzazione dei ceppi virali circolanti sul territorio di competenza.
    In questo settore la SCT3 ha promosso e portato a compimento progetti di ricerca per implementare le conoscenze epidemiologiche su questo virus, e rispondere alle esigenze del territorio. Negli anni è stata creata una vasta ceppoteca di virus influenzali di origine suina, che sono classificati, depositati e disponibili presso la rete di biobancaggio europea (EVA-G) per un accesso facilitato ai ricercatori internazionali con lo scopo di creare un network per il controllo delle epidemie di virus emergenti o riemergenti a livello globale.
    In questo ambito, la SCT3 figura attualmente come rappresentante scientifico della COST Action OC-2021-1-25360 insieme al il Laboratorio di referenza WOAH per l’influenza suina presso la sezione di Parma (IZSLER), con il quale collabora attivamente. Analogamente coopera con il Centro di collaborazione WOAH sulle malattie infettive nell’interfaccia uomo-animale dell’IZSVe per la caratterizzazione genetica dei ceppi influenzali isolati da suino, per studiarne il riassortimento genico e la loro evoluzione. Di concerto i due laboratori selezionano i virus più idonei dal punto di vista antigenico per le prove di laboratorio impiegate nella diagnosi sierologica dell’influenza suina presso la SCT3 e concorrono alla produzione dei reagenti necessari.
  • Presso la Piattaforma diagnostica molecolare (SCT3) sono allestiti e proposti a laboratori pubblici e privati, con cadenza annuale, pannelli di campioni a reattività nota per prove interlaboratorio nell’ambito del Circuito interlaboratorio AQUA per la diagnosi molecolare dei virus PRRS e PCV tipo 2.
  • La sezione territoriale di Treviso si occupa specificatamente dell’esecuzione dei test di farmacosensibilità tramite MIC di ceppi di Brachyspira hyodysenteriae e pilosicoli. Presso lo stesso laboratorio viene inoltre eseguita la tossinotipizzazione di ceppi di C. perfringens e la ricerca di C. difficile.
  • La sezione territoriale di Verona, nella quale si concentra l’attività specialistica e di ricerca nei confronti delle micoplasmosi animali, offre al cliente il servizio di isolamento e determinazione della MIC di ceppi di micoplasma di interesse per la specie suina ( hyopneumoniae, M.hyorhinis e M. hyosynoviae).

Referenti IZSVe per i suini

Denis Vio
Laboratorio patologia e benessere della specie suina (Pordenone)
SCT4 – Friuli Venezia Giulia
Tel. 0434 41405
E-mail: dvio@izsvenezie.it
Visualizza profilo >

Ustulin Martina
Laboratorio diagnostica clinica (Pordenone)
SCT4 – Friuli Venezia Giulia
Tel. 0434 41405
E-mail: mustulin@izsvenezie.it
Visualizza profilo >

Esami di laboratorio IZSVe per i suini

Carta dei servizi e tariffario

Moduli accettazione

Report MIC

Campioni e linee guida

  • Protocollo di campionamento e consegna al laboratorio per l’isolamento di Mycoplasma hyosynoviae nei suini | PDF

Linee guida IZSVe per i suini

Malattie e patogeni dei suni

Clicca sui link per consultare schede tecniche e informazioni di approfondimento su patogeni, malattie e problematiche sanitarie dei suini.

  • Actinobacillus pleuropneumoniae
  • Ascaris suum
  • Bordetella bronchiseptica
  • Brachyspira hyodysenteriae
  • Brachyspira pilosicoli
  • Brucella suis
  • Circovirus suino tipo 2
  • Clostridium difficile
  • Clostridium perfringens
  • Erysipelothrix rhusiopathiae
  • Escherichia coli
  • Epatite E
  • Haemophilus parasuis
  • Influenza (H1N1, H1N2, H3N2, H1N1 pandemico)
  • Lawsonia intracellularis
  • Leptospirosi
  • Malattia di Aujeszky
  • Malattia vescicolare

Ultime news

Appunti di scienza: peste suina africana [Opuscolo]

Appunti di scienza: peste suina africana [Opuscolo]

Nuova uscita per “Appunti di scienza”, la collana di materiali editoriali realizzata dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie…

Leggi tutto >

Come si gestiscono le emergenze epidemiche veterinarie? [Video]

Come si gestiscono le emergenze epidemiche veterinarie? [Video]

Nel 44° video della serie IZSVe «100 secondi» un’introduzione alle modalità con cui si gestiscono le emergenze epidemiche veterinarie Le…

Leggi tutto >

Prima segnalazione in Europa di Circovirus suino di tipo 2e

Prima segnalazione in Europa di Circovirus suino di tipo 2e

Una collaborazione tra il Laboratorio patologia e benessere della specie suina dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) e…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Animali e settori > Suini

Vai alle news sul tema Suini »