Centro di referenza nazionale per lo studio e la diagnosi delle malattie dei pesci, molluschi e crostacei / Laboratorio di referenza OIE per encefalo-retinopatia virale dei pesci marini

Malattie dei pesci, molluschi e crostacei

Nel 1972 è stato attivato presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie il laboratorio di ittiopatologia con preminenti scopi di diagnosi di laboratorio e assistenza in campo agli allevatori.

Con decreto del ministero della Salute del 31 ottobre 1994 il laboratorio, più tardi divenuto Area di ittiopatologia, è stato riconosciuto Centro di referenza nazionale (CRN) per lo studio e la diagnosi delle malattie dei pesci, molluschi e crostacei. Nel 1999 il Centro è stato riconosciuto Laboratorio di referenza OIE per encefalo-retinopatia virale dei pesci marini.

Con provvedimenti successivi, e in accordo alla normativa che prevede l’attivazione di un laboratorio di riferimento nazionale per ogni laboratorio di referenza istituito a livello comunitario, sono stati riconosciuti il laboratorio di riferimento per le malattie dei pesci (sede di Legnaro), per le malattie dei molluschi (sezione diagnostica di Adria) e più recentemente il laboratorio di riferimento per le malattie dei crostacei (sezione diagnostica di Adria). Inoltre, dal 2012 è stato inoltre attivato il laboratorio per lo studio dell’epidemiologia applicata agli organismi acquatici (sede di Legnaro).

Logo Centro referenza nazionale pesci molluschi crostaceiPresso il Centro è attivo un acquario sperimentale composto da vasche di diverse dimensioni e indipendenti nelle quali vengono eseguite prove di infezione sperimentale sia per animali di acqua dolce che acqua marina. L’acquario è stato autorizzato dal ministero della Salute. Lavora in stretta collaborazione con gli altri laboratori e servizi dell’IZSVe, in particolare con i laboratori di istopatologia, biologia molecolare, profili metabolici, chimica e microscopia elettronica. Lo staff è composto da circa 20 persone, esperte in diversi settori diagnostici (virologia, batteriologia, parassitologia, istopatologia, biologia molecolare ed epidemiologia), aventi a disposizione strumenti diagnostici moderni e sofisticati.

Il CRN opera dal 2001 secondo i dettami della UNI EN ISO 17025.

In campo internazionale, il Centro ha stabilito strette collaborazioni con i principali Istituti di ricerca e inoltre collabora con il NVI – Centro di referenza comunitario per le malattie dei pesci (Aarhus – Danimarca), l’IFREMER – Centro di referenza comunitario delle malattie dei molluschi (La Tremblade – Francia) e il CEFAS – Centro di referenza comunitario delle malattie dei crostacei (Weymouth – Regno Unito).

Attività e servizi

  • collaborazione con gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (IIZZSS) per assicurare un efficace servizio diagnostico sul territorio e il collegamento con i laboratori comunitari di referenza
  • conferma delle diagnosi eseguite dagli altri IIZZSS in relazione alle malattie soggette a denuncia obbligatoria
  • standardizzazione e validazione delle metodiche di analisi
  • organizzazione e gestione di ring trial tra gli Istituti
  • produzione e distribuzione agli altri IIZZSS, o ad altri enti di ricerca, dei reagenti di referenza, quali antigeni anticorpi e antisieri
  • diffusione dei metodi ufficiali di analisi
  • attività di formazione per il personale degli altri IIZZSS e dei servizi veterinari delle aziende sanitarie locali
  • organizzazione di periodi di stage per personale degli IIZZSS e altri Istituti di ricerca nazionali e internazionali
  • assistenza tecnica in campo ai servizi veterinari delle aziende sanitarie locali
  • supporto tecnico-scientifico al ministero della Sanità e ai servizi veterinari ufficiali delle Regioni
  • predisposizione dei piani di intervento in caso di emergenza
  • avvio di progetti e collaborazioni con altri centri di ricerca comunitari o di Paesi terzi
  • svolgimento di attività didattica presso diverse Università

Direttori

Gisueppe Arcangeli | Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie

Centro di referenza nazionale per le malattie dei pesci, molluschi e crostacei
Giuseppe Arcangeli
E-mail: garcangeli@izsvenezie.it
Visualizza profilo >


Contatti

Tel.: 0426 21841
E-mail: garcangeli@izsvenezie.it

Anna Toffan IZSVe

Laboratorio di referenza OIE per encefalo-retinopatia virale dei pesci marini
Anna Toffan (OIE Expert)
E-mail: atoffan@izsvenezie.it
Visualizza profilo >


Contatti
Tel.: 049 8084333 – 371
E-mail: atoffan@izsvenezie.it

Approfondimenti e risorse utili

Trovi ulteriori informazioni e risorse utili sulle attività  in cui sono coinvolti il Centro di referenza nazionale per lo studio e la diagnosi delle malattie dei pesci, molluschi e crostacei e il Laboratorio di referenza OIE per encefalo-retinopatia virale dei pesci marini nelle sezioni tematiche:

Vai alla sezione Pesci, molluschi e crostacei » Vai alla sezione Identificazione specie ittiche »

Gallery

Ultime news

Herpes virus della carpa, il lago di Monticolo primo compartimento indenne d‘Europa

Herpes virus della carpa, il lago di Monticolo primo compartimento indenne d‘Europa

Il lago di Monticolo in Alto Adige è indenne dal Koi Herpes Virus (KHV), un virus patogeno che colpisce le carpe provocando alte mortalità. Il…

Leggi tutto >

Convegno SIRAM 2020

Convegno SIRAM, sabato 7 novembre 2020 in videoconferenza [Secondo annuncio]

Sabato 7 novembre 2020 si terrà il Convegno SIRAM – Società italiana per la ricerca applicata in molluschicoltura intitolato «La…

Leggi tutto >

Molluschi bivalvi Veneto

Molluschi bivalvi, un portale web sullo stato sanitario degli ambiti di monitoraggio nella Regione del Veneto

Con una produzione che sfiora le 150.000 tonnellate, l’Italia è il terzo produttore in Europa di molluschi bivalvi: cozze, vongole, ostriche,…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie e gli aggiornamenti sul Centro di referenza nazionale per lo studio e la diagnosi delle malattie dei pesci, molluschi e crostacei nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per strutture > Centri di referenza > CRN Malattie dei pesci, molluschi e crostacei

Vai alle news sul CRN per lo studio e la diagnosi delle malattie dei pesci, molluschi e crostacei »