Inquinanti ambientali

Inquinanti ambientali | IZSVe

Con il termine contaminanti sono indicate alcune sostanze con potenziali effetti nocivi per la salute, accidentalmente presenti negli alimenti per cause naturali, per effetto dell’inquinamento ambientale, o per effetto dei processi di produzione e commercializzazione degli alimenti stessi (residui di farmaci, sottoprodotti della cottura, materiali da contatto).

Tra i principali contaminanti dovuti all’inquinamento ambientale troviamo ad esempio:

  • gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e le diossine, sostanze che provengono da impianti industriali, inceneritori, impianti di riscaldamento e combustione di veicoli a motore;
  • i bifenili policlorurati (PCB), idrocarburi che venivano prodotti e utilizzati nell’industria fino agli anni ‘70, oggi vietati ma tuttora persistenti come inquinanti ambientali;
  • i metalli pesanti (piombo, mercurio, cadmio, cromo ecc.), elementi naturalmente presenti nell’ambiente ma che possono accumularsi ad alte concentrazioni nel suolo, nell’aria o nell’acqua in seguito all’attività umana;
  • i nitrati, sostanze utilizzate come fertilizzanti o comunque presenti nei reflui degli allevamenti che possono venire impiegati nella concimazione del terreno;
  • i ritardanti di fiamma bromurati (BFR), le sostanze perfluoroalchiliche (PFAS) e altre sostanze utilizzate nell’industria chimica contemporanea per vari scopi tecnologici.
Attività e laboratori IZSVeMateriali di comunicazioneCentri di riferimento

Attività e laboratori IZSVe sugli inquinanti ambientali

Il Laboratorio contaminanti e biomonitoraggio (SCS2) dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) esegue controlli analitici per la ricerca di contaminanti organici (es. PCB) e inorganici (es. metalli pesanti) nei prodotti alimentari e nella filiera zootecnica, con particolare coinvolgimento nel controllo dei prodotti in transito intra ed extra-comunitario.


Referente IZSVe per gli inquinanti ambientali

Giovanni Binato
Laboratorio contaminanti e biomonitoraggio
SCS2 – Chimica
Tel. 049 8084324-338 | E-mail: gbinato@izsvenezie.it
Visualizza profilo >

Materiali di comunicazione IZSVe sugli inquinanti ambientali

Video

Quanto deve preoccupare la presenza di nitriti e nitrati negli alimenti?

Come acquistare, conservare e cucinare le vongole evitando rischi alimentari?

Infografiche

Centri di riferimento

Ultime news

EFSA, Eurobarometro 2022 sulla sicurezza alimentare: il costo e il sapore sono i driver delle scelte alimentari in UE

EFSA, Eurobarometro 2022 sulla sicurezza alimentare: il costo e il sapore sono i driver delle scelte alimentari in UE

Le preoccupazioni della società riguardo al cibo, al modo in cui viene prodotto, distribuito e, in generale, alla sua sicurezza, si evolvono nel…

Leggi tutto >

Un approccio olistico per valutare il rischio per la salute umana delle nano- e microplastiche

Un approccio olistico per valutare il rischio per la salute umana delle nano- e microplastiche

Un consorzio internazionale ha recentemente pubblicato una sintesi dei possibili nuovi paradigmi di cui bisogna tener conto per valutare il rischio…

Leggi tutto >

Quanto deve preoccupare la presenza di nitriti e nitrati negli alimenti? [Video]

Quanto deve preoccupare la presenza di nitriti e nitrati negli alimenti? [Video]

Nel 37° video della serie IZSVe «100 secondi» un'introduzione rischi connessi alla presenza di nitriti e nitrati negli alimenti Nitriti e nitrati…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Sostanze e contaminanti > Inquinanti ambientali

Vai alle news sul tema Inquinanti ambientali »