Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Influenza aviaria: situazione epidemiologica in Europa – LPAI

In questa pagina puoi trovare le informazioni sulla situazione epidemiologica e le disposizioni adottate dalle autorità competenti durante le emergenze di influenza aviaria in Europa per i virus a bassa patogenicità (LPAI).

2015/2016

2015/2016

Francia (ultimo aggiornamento: 19/09/2016)

Visualizza la mappa dei focolai > (ultimo aggiornamento: 19/09/2016)

19/09/2016 – Il giorno 13 settembre 2016 le Autorità francesi hanno notificato un nuovo focolaio di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) sottotipo H5 a Athos-Aspis (dipartimento di Pyrénées-Atlantiques). Nell’allevamento erano presenti 6000 volatili che sono stati abbattuti. A partire da novembre 2015 un totale di 20 focolai di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) sono stati notificati nel sud-ovest della Francia.

18/08/2016 – In data 26 luglio 2016 è stato notificato un nuovo focolaio di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) sottotipo H5 in un allevamento di produzione di foie-gras (120 anatre e 50 oche) nel comune di Lavaur (dipartimento di Tarn). Il focolaio è stato identificato nell’ambito dei controlli previsti dalla vigente normativa, a seguito dell’introduzione in deroga di nuovi animali nell’area. I volatili non presentavano sintomi al momento del controllo e sono stati abbattuti il 2 agosto 2016.
In data 1 agosto 2016 le Autorità francesi hanno notificato un nuovo focolaio di LPAI sottotipo H5 in un allevamento di 6.000 anatre all’aperto per la produzione di foie-gras nel comune di Tillac (dipartimento di Gers). Il focolaio è stato individuato a seguito dei controlli previsti prima del ripopolamento di un allevamento che era stato focolaio di influenza. Gli animali non mostravano sintomi e sono stati abbattuti il 4 agosto 2016.
Entrambi i focolai si trovano nella zona di restrizione ancora vigente.
Un ulteriore focolaio di influenza aviaria è stato notificato il 10 agosto 2016. Si tratta di un virus LPAI sottotipo H5N3, individuato in un allevamento di 5.000 anatre per la produzione di foie-gras nel comune di Sevignacq (dipartimento di Pyrénéees-Atlantiques). I volatili non presentavano sintomi al momento del controllo e tutti sono stati abbattuti.
A partire da novembre 2015 un totale di 19 focolai di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) sono stati notificati nel sud-ovest della Francia.

22/07/2016 – Il giorno 20 aprile 2016 le Autorità francesi hanno notificato un nuovo focolaio di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) sottotipo H5N2 a Coudures (dipartimento di Landes). Il focolaio (10.300 volatili) è stato individuato a seguito dei controlli previsti negli allevamenti di riproduttori. Alla data odierna sono 16 i focolai di LPAI notificati dalle Autorità francesi.

07/04/2016 – Il giorno 14 marzo 2016 è stato confermato un focolaio di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) sottotipo H5, in un allevamento di anatidi riproduttori situato nella zona di restrizione (dipartimento di Landes). Alla data odierna sono 15 i focolai di LPAI notificati dalle Autorità francesi. Di seguito l’elenco dei dipartimenti coinvolti con i relativi sottotipi virali isolati:

  • Dipartimento di Landes
  • H5N2: (1) Castelnau Tursan, (1) Sainte Colombe, (2) Eyres Moncube, (1) Gaujacq;
    H5N3: (1) Orist, (1) Saint Sever, (1) Bergouey;
    H5: (1) Hagetmau, (1) Toulouzette, (1) Brassempouy; (1) Non specificato;
  • Dipartimento di Aveyron
    H5N2: (1) Castelnau de Mandailles;
  • Dipartimento di Gers
    H5: (1) Sainte Christie;
  • Dipartimento di Pyrenees-Atlantiques
    H5N3: (1) Saint-Armou.

27/01/2016 – Alla data odierna risultano 14 i focolai di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) notificati dalle Autorità francesi. Di seguito l’elenco dei dipartimenti coinvolti con i relativi sottotipi virali isolati:

  • Dipartimento di Landes
  • H5N2: (1) Castelnau Tursan, (1) Sainte Colombe, (2) Eyres Moncube, (1) Gaujacq;
    H5N3: (1) Orist, (1) Saint Sever, (1) Bergouey;
    H5: (1) Hagetmau, (1) Toulouzette, (1) Brassempouy;
  • Dipartimento di Aveyron
    H5N2: (1) Castelnau de Mandailles;
  • Dipartimento di Gers
    H5: (1) Sainte Christie;
  • Dipartimento di Pyrenees-Atlantiques
    H5N3: (1) Saint-Armou.

21/12/2015 – Sale a sette il numero di focolai di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) notificati dalle Autorità francesi in diverse province del sud-ovest del paese. Sono al momento due i ceppi LPAI identificati circolanti nel territorio: H5N2 e H5N3. Gli ultimi notificati sono due focolai sostenuti da un virus LPAI sottotipo H5N2. Il primo è un allevamento di 6.120 anatre situato a Castelnau de Mandailles (Aveyron) risultato positivo a seguito dei controlli previsti dal piano di sorveglianza nazionale. Il secondo è un allevamento di 4.563 anatre situato a Eyres Moncube (Landes) ed è risultato positivo durante i controlli effettuati a seguito di focolaio nella stessa regione.

17/12/2015 – In data 15/12/2015 le Autorità francesi hanno notificato tre nuovi focolai di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) sottotipo H5N3. Due focolai sono stati individuati nel dipartimento di Landes, a Saint-Sever (810 volatili) e a Orist (1.430 volatili), a seguito dei controlli effettuati sui volatili in allevamento prima della loro movimentazione. Il terzo focolaio è stato invece identificato nell’ambito del piano di sorveglianza nazionale a Saint-Armou (570 volatili), nel dipartimento di Pyrenees-Atlantiques.

10/12/2015 – In data 8/12/2015 il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali francese ha notificato la presenza di due focolai di influenza aviaria a bassa patogenicità (LPAI) sottotipo H5N2 nel dipartimento di Landes, a Saint Colombe e a Castelnau Tursan. In entrambi gli allevamenti venivano allevate anatre, 2492 individui nel focolaio di Saint Colombe e 810 in quello di Castelnau Tursan. I due allevamenti sono stati confermati positivi per presenza di LPAI H5N2 il 4/12/2015.
Per il contenimento della malattia, è stato attuato il depopolamento nelle aziende infette, sono state effettuate operazioni di pulizia e disinfezione oltre all’indagine epidemiologica e al monitoraggio nelle aree a rischio.

Germania (ultimo aggiornamento: 09/12/2015)

09/12/2015 – Il 7 dicembre 2015 test di laboratorio hanno confermato la presenza di virus influenzale a bassa patogenicità (LPAI) H5N2 in un allevamento situato nella città di Roding, distretto di Cham, in Germania.
Al momento del sequestro, nell’allevamento erano presenti 9500 galline ovaiole, 2000 anatre, 100 tacchini e 1500 oche free-range. I volatili presenti nell’allevamento infetto sono stati abbattuti il 7 dicembre, e sono state attuate le operazioni di pulizia e disinfezione.
L’allevamento era stato sottoposto a misure di restrizioni dal 4 dicembre 2015. Non sono state effettuate movimentazioni di pollame, carni o uova verso altre regioni della Germania, stato UE o Paesi Terzi.

07/12/2015 – In data 04/12/2015, le autorità del distretto di Cham (Bavaria-Germania) hanno sottoposto a sequestro cautelativo un allevamento avicolo situato nella città di Roding. Le analisi condotte presso il Laboratorio di Referenza Nazionale hanno dato indicazioni della presenza di un virus di influenza aviaria, la sua completa caratterizzazione è ancora in corso.
Come azione precauzionale, le Autorità locali hanno ordinato l’abbattimento e distruzione di tutti gli avicoli presenti, 13 100 tra galline ovaiole, anatre, oche e tacchini. Inoltre, come indicato dalla legislazione, sono state messe in atto tutte le misure di controllo al fine di prevenire la diffusione della malattia in altri allevamenti (blocco movimentazioni di animali, prodotti e persone).

© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30