Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe)
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Salmonella

Salmonella

La salmonelle sono un gruppo di microrganismi che possono causare malattie sia negli animali che nell’uomo. Il genere Salmonella comprende due specie, sei sub-specie e più di 2.500 sierotipi; la maggior parte dei sierotipi in determinate circostanze può provocare malattia nell’uomo, e la modalità più frequente di esposizione è attraverso il consumo di alimenti di origine animale. Sono considerati serbatoi di salmonella in particolare gli avicoli e i suini, che possono eliminare i microrganismi attraverso le feci in assenza di sintomatologia; gli alimenti possono venire contaminati lungo la filiera produttiva o anche successivamente, al momento della manipolazione, a causa di condizioni igienico-sanitarie non adeguate.

I sintomi nell’uomo (diarrea, vomito, dolori addominali, nausea, mal di testa e febbre) si manifestano da 12 a 72 ore dall’ingestione di alimenti contaminati, e possono protrarsi per 4-7 giorni; nella maggior parte dei casi si ha guarigione senza ospedalizzazione. Esiste tuttavia il rischio che il microrganismo si diffonda e replichi in sedi extra-intestinali (infezione sistemica) con conseguenti processi infiammatori generalizzati. Forme sistemiche gravi possono colpire soggetti a rischio quali neonati, anziani, immunodepressi e rendere necessaria l’ospedalizzazione.

Dati aggiornati a livello europeo sul numero di casi umani, oltre che sulla presenza di salmonelle negli animali e negli alimenti, sono pubblicati annualmente dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e dal Centro europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie (ECDC). I dati europei dimostrano che gli alimenti principalmente coinvolti in episodi di malattia alimentare sono uova ed ovoprodotti, e che una parte non indifferente dei casi è riconducibile al consumo di alimenti a livello domiciliare.

Al fine di ridurre i casi di salmonellosi umana riconducibili ad alimenti di origine animale i Paesi Europei applicano dal 2007 dei piani di controllo nazionali a livello di produzione primaria che interessano il settore avicolo. Inoltre la normativa comunitaria prevede di effettuare controlli anche negli alimenti al fine di intercettare rapidamente alimenti contaminati e potenzialmente responsabili di malattia nell’uomo. A seguito dell’applicazione di questi piani di controllo il numero di casi di salmonellosi si è ridotto in modo significativo nel tempo.

Attività IZSVe

Centro di referenza nazionale per la salmonellosi

Il Centro di referenza nazionale per le salmonellosi dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie è stato istituito con decreto del Ministero della del 4 ottobre 1999; dal 2006 è stato designato anche come Laboratorio nazionale di riferimento per le salmonellosi. Nel 2007 inoltre è stato riconosciuto dall’Organizzazione mondiale della sanità animale (OIE) come Laboratorio di referenza OIE per le salmonellosi.

Le principali attività del Centro di referenza nazionale per le salmonellosi sono:

  • ricerca di Salmonella spp. in campioni della produzione primaria prelevati da Autorità Competente;
  • sierotipizzazione e caratterizzazione ceppi di Salmonella spp. trasmessi da: laboratori afferenti a IIZZSS, laboratori privati, laboratori delle aziende ospedaliere afferenti al SSN, attraverso metodi di microbiologia classica e molecolari.

Il Centro svolge le seguenti attività

  • coordinamento della rete Enter-Vet, che si occupa dal 2002 della raccolta dei dati relativi a ceppi di Salmonella spp. sottoposti a tipizzazionepresso i laboratori degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali  isolati da campioni di origine veterinaria. A tale scopo è stato messo a punto un software gestionale accessibile via web con accessi riservati (http://entervet.izsvenezie.it);
  • collaborazione con il Ministero della Salute e le autorità sanitarie regionali per la stesura dei piani nazionali di monitoraggio e controllo della Salmonella nelle popolazioni animali e nei mangimi;
  • organizzazione di circuiti interlaboratorio di isolamento di Salmonella spp. da campioni prelevati a livello di produzione primaria destinati ai laboratori che eseguono analisi ufficiali o per l’autocontrollo aziendale dei campioni prelevati nell’ambito dei piani nazionale delle salmonellosi;
  • organizzazione del circuito interlaboratorio di sierotipizzazione di Salmonella spp. destinato ai laboratori degli i Istituti Zooprofilattici coinvolti nella rete Enter-Vet e a laboratori privati;
  • mantenimento di una collezione di ceppi di Salmonella spp.;
  • sviluppo di metodiche analitiche;
  • alimentazione dei flussi di dati relativi a Salmonella spp. verso piattaforme nazionali ed internazionali;
  • partecipazione al network dei centri di referenza europei e disseminazione di informazioni attraverso il Laboratorio europeo di riferimento (EURL) per la salmonella;
  • valutazione di dati relativi a isolati di Salmonella da campioni di origine veterinaria collezionati dal sistema informativo veterinario (con link)
  • erogazione percorsi formativi per gli operatori afferenti a laboratori del Sistema Sanitario Nazionale, per operatori afferenti a laboratori privati, per ricercatori italiani ed internazionali relativamente alle attività di diagnostica di Salmonella nel settore veterinario ed alimentare.
  • supporto tecnico-scientifico in caso di tossinfezioni alimentare da Salmonella;
  • supporto tecnico-scientifico alle autorità sanitarie a vario livello (locale, nazionale, internazionale).

Normativa

Piani di controllo e normativa nazionale e comunitaria di riferimento sulla salmonellosi.

Dettagli >

Procedure di prova

Le procedure di prova per l’identificazione di ceppi di Salmonella Enteritidis e Salmonella Typhimurium.

Dettagli >

Pubblicazioni

Le pubblicazioni scientifiche realizzate dal Centro di referenza nazionale / OIE per la salmonellosi.

Dettagli >

Enter-Vet

Il sistema Enter-Vet raccoglie i dati a livello italiano relativi agli isolamenti di Salmonella spp. da campioni di origine veterinaria.

Dettagli >

Circuiti interlaboratorio

Il Centro di referenza nazionale per le salmonellosi organizza degli schemi di isolamento-identificazione e tipizzazione Salmonella.

Dettagli >

Ultime news

Circuito interlaboratorio AQUA, aperte le iscrizioni per l'anno 2020

Circuito interlaboratorio AQUA, aperte le iscrizioni per l’anno 2020

L’IZSVe organizza un Circuito interlaboratorio per l’assicurazione qualità dei risultati (Circuito AQUA) che comprende vari circuiti nelle…

Leggi tutto >

Caso di salmonella in cinghiali, maiali e uomo: parola alla genomica

Caso di salmonella in cinghiali, maiali e uomo: parola alla genomica

Tra il 2012 e il 2015 si verificano alcune morie anomale di cinghiali, superiori alla norma, nella zona al confine tra Veneto e Friuli Venezia…

Leggi tutto >

Valutazione EFSA: misure più stringenti nel pollame per ridurre i casi di salmonellosi nell’uomo

Ridurre la proporzione di allevamenti di ovaiole infettati da determinati tipi di Salmonella potrebbe contribuire a dimezzare il numero di casi di…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Malattie e patogeni > Salmonella

Vai alle news sul tema Salmonella »
© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830178
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30