Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Influenza aviaria: situazione epidemiologica in Europa – HPAI

In questa pagina puoi trovare le informazioni sulla la situazione epidemiologica e le disposizioni adottare dalle autorità competenti durante le emergenze di influenza aviaria in Europa per i virus ad alta patogenicità (HPAI).

2017/2018 - H5N62016/2018 - H52015/2016 - H5N1, H5N2, H5N92015 - H7N72014/2015 - H5N8, H5N1

2017/2018 – H5N6

Dall’inizio del mese di dicembre 2017 il Nord Europa è stato interessato da focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAI)sostenuti da un virus sottotipo H5N6.

11/04/2018 – In data odierna è stata aggiornata la situazione epidemiologica della Svezia, con un nuovo focolaio nella fauna selvatica.
Danimarca (ultimo aggiornamento: 05/03/2018)
Finlandia (ultimo aggiornamento: 30/03/2018)
Germania (ultimo aggiornamento: 23/03/2018)
Irlanda (ultimo aggiornamento: 19/03/2018)
Olanda (ultimo aggiornamento: 27/03/2018)
Regno unito (ultimo aggiornamento: 5/04/2018)
Slovacchia (ultimo aggiornamento: 30/03/2018)
Svezia (ultimo aggiornamento: 11/04/2018)
Svizzera (ultimo aggiornamento: 05/02/2018)

 

2016/2018 – H5

Dall’inizio del mese di novembre 2016 molti Paesi europei sono stati interessati da casi di influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAI), sostenuti da un virus sottotipo H5N8, H5N5 e H5.

10/04/2018 – In data odierna è stata aggiornata la situazione epidemiologica della Bulgaria, con due nuovi focolai nel pollame domestico.

Riepilogo situazione per ogni Stato al 10/04/2018
Austria (Ultimo aggiornamento: 11/04/2017)
Belgio (Ultimo aggiornamento: 13/07/2017)
Bosnia-Erzegovina (Ultimo aggiornamento: 03/04/2017)
Bulgaria (Ultimo aggiornamento: 10/04/2018)
Croazia (Ultimo aggiornamento: 20/03/2017)
Danimarca (Ultimo aggiornamento: 03/05/2017)
Finlandia (Ultimo aggiornamento: 22/06/2017)
Francia (Ultimo aggiornamento: 03/07/2017)
Germania (Ultimo aggiornamento: 23/10/2018)
Grecia (Ultimo aggiornamento: 03/04/2017)
Irlanda (Ultimo aggiornamento: 13/03/2017)
Italia (Ultimo aggiornamento: 18/12/2017)
Lituania (Ultimo aggiornamento: 11/04/2017)
Lussemburgo (Ultimo aggiornamento: 07/06/2017)
Montenegro (Ultimo aggiornamento: 03/01/2017)
Olanda (Ultimo aggiornamento: 01/06/2017)
Polonia (Ultimo aggiornamento: 03/04/2017)
Portogallo (Ultimo aggiornamento: 03/02/2017)
Regno Unito (Ultimo aggiornamento: 07/08/2018)
Repubblica Ceca (Ultimo aggiornamento: 27/03/2017)
Repubblica di Macedonia (Ultimo aggiornamento: 10/02/2017)
Romania (Ultimo aggiornamento: 21/04/2017)
Serbia (Ultimo aggiornamento: 02/03/2017)
Slovacchia (Ultimo aggiornamento: 03/05/2017)
Slovenia (Ultimo aggiornamento: 03/04/2017)
Spagna (Ultimo aggiornamento: 06/03/2017)
Svezia (Ultimo aggiornamento: 22/05/2017)
Svizzera (Ultimo aggiornamento: 22/09/2018)
Ungheria (Ultimo aggiornamento: 27/11/2017)

2015/2016 – H5N1, H5N2, H5N9

Dal 25 novembre 2015 sono stati confermati alcuni focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità H5N1 e H5N2 in Francia, nel Dipartimento della Dordogna.

Visualizza la mappa dei focolai > (ultimo aggiornamento: 18/08/2016)

Luglio e Agosto 2016
Aprile 2016
Marzo 2016
Febbraio 2016
Gennaio 2016
Dicembre 2015

2015 – H7N7

Dal mese di luglio 2015 sono stati confermati alcuni focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità H7N7 in Europa, che stanno interessando Germania e Regno Unito. Clicca nei titoli sottostanti per visualizzare gli ultimi aggiornamenti sulla situazione di ognuno dei Paesi coinvolti.

Visualizza la mappa dei focolai > (ultimo aggiornamento: 04/08/2015)

Germania (ultimo aggiornamento: 26/07/2015)
Regno Unito (ultimo aggiornamento: 13/07/2015)

2014/2015 – H5N8, H5N1

Dall’inizio del mese di novembre 2014 sono stati confermati alcuni focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità H5N8 e H5N1 in Europa, che stanno interessando Germania, Regno Unito, Olanda, Italia, Bulgaria, Ungheria, Svezia e Romania. Clicca nei titoli sottostanti per visualizzare gli ultimi aggiornamenti sulla situazione di ognuno dei Paesi coinvolti.

Visualizza la mappa dei focolai > (ultimo aggiornamento: 31/03/2015)

Bulgaria (ultimo aggiornamento: 11/02/2015)
Germania (ultimo aggiornamento: 26/01/2015)
Italia (ultimo aggiornamento: 16/12/2014)
Olanda (ultimo aggiornamento: 03/12/2014)
Regno Unito (ultimo aggiornamento: 21/11/2014)
Romania (ultimo aggiornamento: 30/03/2015)
Svezia (ultimo aggiornamento: 20/03/2015)
Ungheria (ultimo aggiornamento: 24/02/2015)

© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30