Api

Api

L’importanza che l’apicoltura ha assunto negli ultimi anni in Italia, con una stima di 70.000 apicoltori e 1.316.774 alveari (Regolamento di esecuzione (UE) N. 768/2013 della Commissione dell’8 agosto 2013), ha portato alla ribalta anche le problematiche specifiche del settore.

Il 90% degli apicoltori si classifica come non professionale od hobbista, mentre il restante 10% pratica l’apicoltura come attività primaria. La produzione nazionale annua di miele ammonta a circa 20.000 t e copre circa il 50% del fabbisogno, il restante 50% è coperto dall’importazione, mentre l’esportazione si attesta sulle 3.000 t. La produzione nazionale di gelatina reale ammonta a circa 4.000 kg.

Si stima inoltre una produzione di sciami/nuclei pari a 350.000 unità. L’Unione Europea conta 630.000 apicoltori (Commissione Europea, 2014) e 15.704.270 alveari (Regolamento di esecuzione (UE) N. 768/2013), con la Spagna (2.459.292 alveari) al primo posto seguita da Francia (1.636.000), Grecia (1.584.206), Romania (1.550.000), Italia (1.316.774), Polonia (1.280.693) e Ungheria (1.088.590).

Attività IZSVe

Presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie ha sede il Centro di referenza nazionale per l’apicoltura. Il laboratorio è anche Centro regionale per l’apicoltura (CRA) della Regione Veneto.

L’attività del Centro di referenza nazionale e regionale si concentra prevalentemente su:

  • diagnosi e controllo delle malattie dell’alveare con particolare riferimento a varroasi, nosemiasi e peste americana;
  • controllo della qualità e dei residui nei prodotti dell’alveare (polline, cera, propoli, gelatina reale);
  • utilizzo delle api e dei suoi prodotti come bioindicatori dell’inquinamento ambientale.
  • attività di monitoraggio della mortalità delle api e dello spopolamento degli alveari attraverso diversi progetti nazionali ed internazionali (Apenet, Apepark, BeeNet, Epilobee)
  • predisposizione del piano nazionale per il controllo dell’infestazione da Varroa destructor e le linee guida per il monitoraggio della mortalità e dello spopolamento di alveari
  • partecipazione a gruppi di lavoro nazionali ed internazionali del settore (Ministero della Salute, Ministero dell’Agricoltura, International Honey Commission, EURL for honey bee health-Anses, Commissione europea – DGSANCO)

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie partecipa inoltre al progetto BeeOShield per lo sviluppo di un’innovativa difesa biomolecolare contro i parassiti delle api.

Malattie e patogeni

Clicca sui link per consultare le schede tecniche o le informazioni di approfondimento sulle principali malattie delle api.

  • Tropilaelaps spp. | EURL – ANSES
  • Varroasi
  • Vespa velutina
  • Virus della cella reale nera (BQCV)
  • Virus della covata a sacco (SBV)
  • Virus della paralisi acuta (ABPV)
  • Virus della paralisi cronica (CBPV)

  • Virus delle ali deformi (DWV)
  • Virus filamentoso (FV)
  • Virus israeliano della paralisi acuta (IAPV)
  • Virus Kashmir (KBV)

Normativa

Normative nazionali, internazionali e regionali che riguardano le malattie delle api e l’apicoltura.

Dettagli >

Altri documenti e risorse utili

Altri documenti e risorse utili sulle malattie delle api e l’apicoltura.

Dettagli >

Ultime news

Convegno "Per la salute delle api", sabato 18 gennaio 2020 a Legnaro (PD)

Convegno “Per la salute delle api”, sabato 18 gennaio 2020 a Legnaro (Padova)

Sabato 18 gennaio 2020 a Legnaro (Padova), presso la Sala Orus della sede centrale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe),…

Leggi tutto >

BeeOShield, progetto per un'innovativa difesa biomolecolare contro i parassiti delle api

BeeOShield, progetto per un’innovativa difesa biomolecolare contro i parassiti delle api

BeeOshield è un progetto per la salvaguardia delle api attraverso l’utilizzo di una nuova tecnologia biomolecolare totalmente biologica ed…

Leggi tutto >

Vespa velutina, una minaccia per le api europee

Vespa velutina, una minaccia per le api europee

Uno studio filogenetico basato sul confronto delle sequenze del gene mitocondriale della citocromo ossidasi I (cox1) di esemplari raccolti in Italia…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Animali e settori > Api

Vai alle news sul tema Api »