Campylobacter

Campylobacter

Il campylobacter è un batterio responsabile di zoonosi, ovvero può causare malattie nell’uomo se assunto attraverso il consumo di alimenti di origine animale crudi o poco cotti, oppure attraverso l’assunzione di acqua non sottoposta a clorazione. Le principali specie di campylobacter responsabili di malattia nell’uomo sono Campylobacter jejuni, Campylobacter coli e Campylobacter lari. Le specie animali in cui ilcampylobacter viene isolato con frequenze maggiori sono quelle avicole: pertanto la carne di pollo e tacchino rappresenta il principale alimento fonte d’infezione.

I dati europei relativi ai casi di malattie alimentari sostenuti da agenti di zoonosi dimostrano che il Campylobacter è il principale responsabile di tossinfezioni alimentari negli umani . Nella maggior parte dei casi i sintomi della malattia nell’uomo (chiamata campylobatteriosi) sono costituiti da diarrea, dolore addominale, febbre, mal di testa e nausea. Di solito l’infezione è auto-limitante e si risolve in un pochi giorni. Tuttavia, esiste la possibilità che campylobacter causi infezioni extra-intestinali o complicazioni successive all’infezione (esx: artrite reattiva, problemi neurologici).

La presenza di campylobacter non determina alcuna alterazione organolettica degli alimenti: pertanto non è possibile individuare i cibi contaminati attraverso modificazioni di colore, gusto, sapore o odore. L’identificazione della presenza negli alimenti di questo microrganismo può essere fatta esclusivamente attraverso analisi di laboratorio.

Negli animali, tra i quali  bovini, ovicaprini e suini il campylobacter può causare infezioni dell’apparato genitale (aborti, sterilità), mammario (mastite) e digerente (enterite, epatite).

Attività, laboratori e referentiEsami di laboratorioPubblicazioniMateriali di comunicazioneCentri di riferimento

Attività e laboratori IZSVe sul campylobacter

Presso i laboratori della SCS1 – Microbiologia generale e sperimentale e delle sezioni territoriali si effettuano analisi su campioni di origine veterinaria ed alimenti atte a identificare e quantificare campylobacter nelle diverse matrici.

Presso il Laboratorio – Piattaforma biomolecolare (biofood) della SCS1- Analisi del rischio e sorveglianza in sanità pubblica vengono tipizzate le principali specie di campylobacter mediante metodi molecolari (PCR).


Referente IZSVe per il campylobacter

Lisa Barco
SCS1 – Microbiologia generale e sperimentale
Tel.: 049 8084305
E-mail: lbarco@izsvenezie.it
Visualizza profilo >

Esami di laboratorio IZSVe per il campylobacter

Carta dei servizi e tariffario

Moduli accettazione

Pubblicazioni IZSVe sul campylobacter

  • Patuzzi, I.; Mastrorilli, E.; Cibin, V.; Tiengo, A.; Petrin, S.; Longo,A.; Catania,S.; Gobbo,F.; Ricci,A.; Losasso,C. (2019). Gut microbiota ecology during Campylobacter infection in chickens: a description of community changes via metataxonomic characterization. 2019, FEMS 2019 8th Congress of European Microbiologists Abstract Book, 860, Glasgow, UK
  • Roccato, A.; Mancin, M.; Barco, L.; Cibin, V.; Antonello, K.; Cocola, F.; Ricci, A. (2018). Usefulness of indicator bacteria as potential marker of Campylobacter contamination in broiler carcasses. Int.J.Food Microbiol., 2018, 276, 63-70, Elsevier B.V, Netherlands
  • Roccato, A.; Uyttendaele, M.; Barco, L.; Cibin, V.; Barrucci, F.; Patuzzi, I.; Ricci, A. (2015). Domestic Handling of Chicken Carcasses: Quantification of Campylobacter Species Cross-contamination. Journal of food protection, 2015, 78, Supplement A, 62, Portland, Oregon, USA
  • Armani,M.; Tavella,A.; Ceschi,P.; Idrizi,I.; Simmerle,J.; La Spisa, M.; Leitner,I.; Rabini,M.; Covi,A.; Lombardo,D. (2014). Integrated management of a human campylobacteriosis outbreak in South Tyrol, Italy. International Journal of Infectious Diseases, 2014, 21, Supplement 1, 182-183, Elsevier, Cape Town, South Africa
  • Comin D., Valero A. , Manfreda G. , García-Gimeno R.M. ,Paiusco A. ,De Medici D. ,Terza P. , Ferrarini S., De Cesare A., Microbiological criteria for Campylobacter in broiler carcasses in Italy: A possible approach to derive them. International Journal of Food Microbiology 184 (2014) 64–68
  • Gerolimetto, L. Cibin, V., Dalla Pozza, M.C., Zavagnin, P., Roccato, A., Barrucci, F., Ricci, A. Comportamento del Campylobacter Jejuni nel latte crudo in condizioni plausibili di conservazione ed uso. 2012 VIII Workshop Nazionale Enter-net Italia e Sistema di sorveglianza delle infezioni enteriche, Vietri sul Mare (SA), ISTISAN Congressi, Conference Proceedings
  • Di Giannatale E, Prencipe V, Colangeli P, Alessiani A, Barco L, Staffolani M, Tagliabue S, Grattarola C, Cerrone A, Costa A, Pisanu M, Santucci U, Iannitto G, Migliorati G. Prevalence of thermotolerant Campylobacter in broiler flocks and broiler carcasses in Italy. Vet Ital. 2010 Oct-Dec;46(4):405-23.
  • Barco, L. Lettini, A.A., Dalla Pozza, M.C., Ramon, E., Fasolato, M., Ricci, A.. Fluoroquinolone resistance detection in Campylobacter coli and Campylobacter jejuni by Luminex xMAP technology. Foodborne pathogens and disease, 2010 Sep 7-9, 1039-1045
  • Di Giannatale,E.,Prencipe, V., Colangeli,P.,Alessiani, A., Barco, L., Staffolani, M., Tagliabue, S., Grattarola, C., Cerrone, A., Costa, A., Pisanu, M., Santucci, U., Iannitto, G., Migliorati, G.. Prevalence of thermotolerant Campylobacter in broiler flocks and broiler carcasses in Italy. Veterinaria italiana, 2010, Oct-Dec, 46, 405-423.

Materiali di comunicazione sul campylobacter

Brochure «Campylobatteriosi»

Scarica la brochure

Centri di riferimento per il campylobacter

Ultime news

Progetto RIBMINS. Nuove strategie per migliorare l’ispezione delle carni

Progetto RIBMINS. Nuove strategie per migliorare l’ispezione delle carni

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) partecipa all’azione EU COST 18105 – RIBMINS "Ispezione delle carni basata sul…

Leggi tutto >

Campylobacter negli avicoli, l’infezione è correlata alle modificazioni del microbiota intestinale

Campylobacter negli avicoli, l’infezione è correlata alle modificazioni del microbiota intestinale

Ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) hanno osservato e analizzato le modifiche del microbiota ciecale dei…

Leggi tutto >

Batteriocine, un’alternativa agli antibiotici per contrastare il campylobacter negli allevamenti avicoli?

Batteriocine, un’alternativa agli antibiotici per contrastare il Campylobacter negli allevamenti avicoli?

I Campylobacter termotolleranti (Campylobacter jejuni, Campylobacter coli) sono i batteri che costituiscono la causa più frequente di infezioni…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Malattie e patogeni > Campylobacter

Vai alle news sul tema Campylobacter »