Comunicazione del rischio alimentare

Comunicazione del rischio alimentare

Negli ultimi decenni il rapporto tra consumatori e alimentazione è profondamente cambiato: le trasformazioni sempre più rapide dell’industria  agroalimentare, i cambiamenti negli stili di vita di ampie fasce di popolazione e il verificarsi di periodiche crisi nel settore alimentare hanno favorito la diffusione di nuove abitudini e pratiche di consumo, sollevando allo stesso tempo crescenti preoccupazioni rispetto alle attuali modalità di gestione dei sistemi di produzione e di allevamento. Da un lato, dunque, aumentano le richieste di maggiore trasparenza e informazione; dall’altro resta la possibilità che abitudini e pratiche non corrette espongano i consumatori a rischi anche importanti per la salute.

In questo contesto comunicare il rischio alimentare significa:

  • informare in modo rapido e comprensibile i consumatori sui possibili rischi per la salute associati al consumo non corretto degli alimenti; questo soprattutto in situazioni di emergenza, per evitare che insorgano preoccupazioni infondate o che si diffondano tra la popolazione allarmismi ingiustificati, dovuti a una percezione distorta della reale entità ed esposizione al rischio.
  • consigliare e favorire l’adozione di pratiche corrette di manipolazione e conservazione degli alimenti, per rendere più sicura la preparazione domestica dei cibi ed evitare la diffusione di malattie ad origine alimentare, come la salmonellosi e la campylobatteriosi.

In entrambi gli scenari la comunicazione rappresenta quindi uno strumento indispensabile per far partecipare il consumatore al processo di gestione del rischio e per favorire una relazione di fiducia tra i consumatori e le autorità che si occupano di sicurezza alimentare.


Attività e laboratori IZSVe sulla comunicazione del rischio alimentare

L’IZSVe è impegnato nell’ambito della comunicazione dei rischi alimentari attraverso i propri canali di comunicazione e la realizzazione di progetti e ricerche. Le iniziative si basano su metodi e tecniche della ricerca sociale e della comunicazione della scienza, dando particolare risalto allo studio preventivo del target, alla sua partecipazione nei processi di gestione del rischio e alla valutazione degli effetti delle campagne.

Le attività sono progettate e realizzate dalla SCS0 – Formazione, comunicazione e servizi di supporto, in particolare dal Laboratorio comunicazione e dall’Osservatorio IZSVe, e consistono nel dettaglio in:

  • divulgazione di informazioni scientifiche alla comunità attraverso l’adozione di strumenti di comunicazione tradizionali e on-line (materiale editoriale, infografiche, video, siti web e applicazioni)
  • realizzazione di progetti di formazione e comunicazione scientifica sulle tematiche del rischio alimentare nelle scuole medie superiori
  • studio della percezione pubblica dei rischi collegati agli alimenti
  • sviluppo e validazione di nuove tecniche di ricerca sociale da applicare nell’ambito della sicurezza alimentare
  • progettazione e sperimentazione di strumenti di comunicazione innovativi target-specifici

Nella sezione Comunicazione del sito web è possibile trovare informazioni più dettagliate e materiali sulle attività e i progetti di comunicazione realizzati dall’IZSVe, suddivisi in base alla tipologia: materiali editoriali, video, siti web e applicazioni, attività nelle scuole, ricerca sociale.

Vai alla sezione Comunicazione »

Ultime news

EFSA, Eurobarometro 2022 sulla sicurezza alimentare: il costo e il sapore sono i driver delle scelte alimentari in UE

EFSA, Eurobarometro 2022 sulla sicurezza alimentare: il costo e il sapore sono i driver delle scelte alimentari in UE

Le preoccupazioni della società riguardo al cibo, al modo in cui viene prodotto, distribuito e, in generale, alla sua sicurezza, si evolvono nel…

Leggi tutto >

A quali alimenti fare attenzione in gravidanza per ridurre i rischi da microrganismi patogeni? [Video]

A quali alimenti fare attenzione in gravidanza per ridurre i rischi da microrganismi patogeni? [Video]

Nel 52° video della serie IZSVe «100 secondi» le raccomandazioni igieniche per ridurre i rischi biologici legati all'alimentazione in…

Leggi tutto >

«Ti sei lavata le mani?» I fattori che possono esporre i consumatori alle malattie trasmesse da alimenti nell’ambiente domestico

«Ti sei lavato le mani?». I fattori che possono esporre i consumatori alle malattie trasmesse da alimenti nell’ambiente domestico

In che misura i comportamenti alimentari dei consumatori sono relazionati alle valutazioni del rischio e della sicurezza? Quali pratiche adottate dai…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Alimenti sicuri > Comunicazione del rischio

Vai alle news sul tema Comunicazione del rischio »