Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Campylobacter

Campylobacter

Il Campylobacter è un microrganismo Gram-negativo responsabile di zoonosi, ovvero può essere trasmesso all’uomo per via indiretta attraverso il consumo di alimenti di origine animale crudi, poco cotti, oppure attraverso l’assunzione di acqua non sottoposta a clorazione. Le principali specie responsabili di malattia nell’uomo sono Campylobacter jejuni, Campylobacter coli e Campylobacter lari. Le specie animali in cui il Campylobacter viene isolato con frequenze maggiori sono quelle avicole (polli e tacchini), seguite da suini e bovini; pertanto la carne avicola rappresenta il principale alimento fonte d’infezione.

Negli animali, tra i quali  bovini, ovi-caprini e suini, può causare infezioni dell’apparato genitale (aborti, sterilità), mammario (mastite) e digerente (enterite, epatite). I dati europei relativi ai casi di malattie alimentari sostenuti da agenti di zoonosi dimostrano che il Campylobacter è il principale responsabile di casi umani (nel 2012 sono stati registrati 214.288 casi confermati). In Italia si ritiene che i casi umani sostenuti da questo microorganismo siano oggetto di una importante sotto-notifica (774 casi nel 2012).

Nella maggior parte dei casi i sintomi della malattia nell’uomo sono costituiti da diarrea, dolore addominale, febbre, mal di testa e nausea. Di solito l’infezione è auto-limitante e si risolve in un pochi giorni. Tuttavia, esiste la possibilità che Campylobacter causi infezioni extra-intestinali o complicazioni successive all’infezione (es: artrite reattiva, problemi neurologici).

La presenza di Campylobacter non determina alcuna alterazione organolettica degli alimenti: pertanto non è possibile individuare i cibi contaminati attraverso modificazioni di colore, gusto, sapore o odore. L’identificazione della presenza negli alimenti di questo microrganismo può essere fatta esclusivamente attraverso analisi di laboratorio.

Attività IZSVe

Presso i laboratori della SCS1 – Analisi del rischio e sorveglianza in sanità pubblica e delle sezioni territoriali si effettuano analisi su campioni di origine veterinaria ed alimenti atte a identificare e quantificare Campylobacter nelle diverse matrici.

Inoltre, presso il Laboratorio biofood della SCS1- Analisi del rischio e sorveglianza in sanità pubblica si effettua vengono tipizzate le principali specie di Campylobacter mediante metodi molecolari (PCR).

Referente IZSVe

Antonia Ricci
SCS1 – Analisi del rischio e sorveglianza in sanità pubblica
Tel: +39 049 8084296
E-mail: aricci@izsvenezie.it

Pubblicazioni

  • Comin D., Valero A. , Manfreda G. , García-Gimeno R.M. ,Paiusco A. ,De Medici D. ,Terza P. , Ferrarini S., De Cesare A., Microbiological criteria for Campylobacter in broiler carcasses in Italy: A possible approach to derive them. International Journal of Food Microbiology 184 (2014) 64–68
  • Giacometti, F., Bonilauri, P., Serraino, A., Peli, A., Amatiste, S., Arrigoni, N., Bianchi, M.,  Bilei, S., Cascone, G., Comin, D., Daminelli, P., Decastelli, L., Fustini, M., Mioni, R., Petruzzelli, A., Rosmini, R., Rugna, G., Tamba, M., Tonucci, F., Bolzoni, G.. Four-year monitoring of foodborne pathogens in raw milk sold by vending machines in Italy. Journal of Food Protection, 2013, Nov 76, 11, 1902- 907.
  • Gerolimetto, L. Cibin, V., Dalla Pozza, M.C., Zavagnin, P., Roccato, A., Barrucci, F., Ricci, A. Comportamento del Campylobacter Jejuni nel latte crudo in condizioni plausibili di conservazione ed uso. 2012 VIII Workshop Nazionale Enter-net Italia e Sistema di sorveglianza delle infezioni enteriche, Vietri sul Mare (SA), ISTISAN Congressi, Conference Proceedings
  • Di Giannatale E, Prencipe V, Colangeli P, Alessiani A, Barco L, Staffolani M, Tagliabue S, Grattarola C, Cerrone A, Costa A, Pisanu M, Santucci U, Iannitto G, Migliorati G. Prevalence of thermotolerant Campylobacter in broiler flocks and broiler carcasses in Italy. Vet Ital. 2010 Oct-Dec;46(4):405-23.
  • Barco, L. Lettini, A.A., Dalla Pozza, M.C., Ramon, E., Fasolato, M., Ricci, A.. Fluoroquinolone resistance detection in Campylobacter coli and Campylobacter jejuni by Luminex xMAP technology. Foodborne pathogens and disease, 2010 Sep 7-9, 1039-1045
  • Di Giannatale,E.,Prencipe, V., Colangeli,P.,Alessiani, A., Barco, L., Staffolani, M., Tagliabue, S., Grattarola, C., Cerrone, A., Costa, A., Pisanu, M., Santucci, U., Iannitto, G., Migliorati, G.. Prevalence of thermotolerant Campylobacter in broiler flocks and broiler carcasses in Italy. Veterinaria italiana, 2010, Oct-Dec, 46, 405-423.

Centri di riferimento

Ultime news

L’insalata confezionata e pronta al consumo è sicura? L'efficacia dei metodi di lavaggio domestici e industriali

L’insalata confezionata e pronta al consumo è sicura? L’efficacia dei metodi di lavaggio domestici e industriali

Con l’arrivo dell’estate e l’aumento della temperatura cresce la voglia di mangiare piatti freddi, in particolare frutta e verdura. Nonostante…

Leggi tutto >

Contaminazioni alimentari. Simulazioni di laboratorio in cucina sperimentale

Contaminazioni alimentari. Simulazioni di laboratorio in cucina sperimentale

Cucinare bene è ormai un imperativo della nostra epoca, tanto che libri e talent show per diventare cuochi di successo non si contano più. Ma un…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Malattie e patogeni > Campylobacter

Vai alle news sul tema Campylobacter »
© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30