Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211

Listeria monocytogenes

Listeria monocytogenes

Listeria monocytogenes è un batterio Gram-positivo, ubiquitario nell’ambiente e presente in numerose specie animali (mammiferi, uccelli, pesci).

È stato dimostrato che ogni prodotto alimentare fresco di origine animale o vegetale possa essere contaminato da concentrazioni variabili di L. monocytogenes. In generale, il microrganismo è stato isolato in: latte crudo, formaggi molli, carne fresca e congelata, pollame, prodotti ittici e prodotti ortofrutticoli.

La Listeria monocytogenes a differenza di altri batteri di origine alimentare, tollera gli ambienti salati e le basse temperature (tra +2 °C e 4 °C), per questo motivo la temperatura di refrigerazione a cui vengono conservati gli alimenti (4°C) non ne contrasta la moltiplicazione, rendendone indispensabile il controllo durante la produzione degli alimenti.

La listeriosi può assumere due forme:

  • diarroica, più tipica delle tossinfezioni alimentari, che si manifesta nel giro di poche ore dall’ingestione;
  • invasiva o sistemica, che attraverso i tessuti intestinali e il flusso sanguigno si diffonde sviluppando forme più acute di sepsi, encefaliti e meningiti. In questo caso, tra l’ingestione del cibo a rischio e la manifestazione dei sintomi possono passare anche periodi di tempo piuttosto consistenti, talvolta fino a 90 giorni.

I soggetti adulti sani possono contrarre la listeriosi nella sua forma diarroica, soprattutto in seguito ad ingestione di alimenti altamente contaminati dai batteri. I soggetti più a rischio per la forma sistemica, più grave, sono i pazienti immunodepressi o affetti da malattie croniche. Anche le donne in gravidanza presentano un elevato rischio di contrarre l’infezione materno-fetale e perinatale, con rischio di aborto, nascita prematura o morte del feto.

Attività IZSVe

Tutti i laboratori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie destinati alle analisi nell’ambito dei controlli ufficiali dell’IZSVe, siti presso le sezioni territoriali (Bolzano, Trento, Verona, Pordenone) e presso la sede centrale (SCS1 – Analisi del rischio e sorveglianza- sede di Legnaro), eseguono la sorveglianza della presenza di Listeria monocytogenes negli alimenti prelevati dalle ASL nel territorio di competenza, in ottemperanza a quanto prescritto dai Piani Regionali. Analogamente anche tutti i laboratori delle sezioni destinati alle analisi in autocontrollo (Vicenza, Bolzano, Trento, San Donà).

In particolare vengono svolte le seguenti attività analitiche:

  • ricerca di Listeria monocytogenes in alimenti e campioni ambientali con metodo molecolare;
  • ricerca e numerazione di Listeria monocytogenes in alimenti e campioni ambientali con metodo microbiologico;
  • il laboratorio di San Donà di Piave (SCS8) esegue, inoltre, la sierotipizzazione dei ceppi di Listeria monocytogenes isolati da alimenti; mentre presso il Laboratorio di Batteriologia Speciale della SCT-2 di Treviso viene effettuata la sub-tipizzazione molecolare di ceppi di Listeria monocytogenes tramite PFGE (Pulsed Field Gel Electrophoresis).

Referente IZSVe

Antonia Ricci
SCS1 – Analisi del rischio e sorveglianza in sanità pubblica
Tel: +39 049 8084296
E-mail: aricci@izsvenezie.it

Pubblicazione IZSVe

  • Valero, A., Comin, D., Mioni, R., Manfreda, G., Pasquali, F., Cesare, A. De, Canonico, C. (2013). Modelling approach to estimate the impact of cooking treatment on the establishment of food safety objectives foe Listeria monocytogenes in pork cut. Environmental Microbiology, 199–200.
  • Pezzuto, A., Drigo, I., Piovesana, A., Bacchin, C., Comin, D., Leclercq, A., Favretti, M. (2013). Listeria monocytogenes in fresh and seasoned homemade salami: serotype prevalence. In XVIII International Symposium on problems of listeriosis (ISOPOL XVIII) – Abstracts (Vol. XVIII Inte, pp. 83–84).
  • Giacometti, F., Bonilauri, P., Serraino, A., Peli, A., Amatiste, S., Arrigoni, N., Bolzoni, G. (2013). Four-year monitoring of foodborne pathogens in raw milk sold by vending machines in Italy. Journal of Food Protection, 76(11), 1902–1907.
  • Gianfranceschi, M., Rodriguez-Lazaro, D., Cesare, A. De, Gattuso, A., Delibato, E., Comin, D., Medici, D. De. (2013). European validations of Real-Time PCR methods for detection of Listeria monocytogenes in soft cheese and salmonella in pork meat. In Baseline Final Conference Proceedings (Vol. Baseline F, pp. 67–71).
  • Andreoletti, O., Budka, H., Buncic, S., Collins, J. D., Griffin, J., Hald, T., Vanopdenbosch, E. (2012b). Scientific Opinion on the evaluation of the safety and efficacy of ListexTM P100 for the removal of Listeria monocytogenes surface contamination of raw fish. EFSA Journal, 10(3)(2615), 1–43. Retrieved from http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/about.htm
  • Andreoletti, O., Budka, H., Buncic, S., Collins, J. D., Griffin, J., Hald, T., Vanopdenbosch, E. (2012a). Scientific Opinion on a review on the European Union Summary Reports on trends and sources zoonoses, zoonotic agents and food-borne outbreaks in 2009 and 2010 – specifically for the data on Salmonella, Campylobacter, verotoxigenic Escherichia coli, Listeria. EFSA Journal, 10(6)(2726), 1–25.
  • Gambarin, P., Magnabosco, C., Losio, M. N., Pavoni, E., Gattuso, A., Arcangeli, G., & Favretti, M. (2012). Listeria monocytogenes, in Ready-to-Eat Seafood and Potential Hazards for the Consumers. International Journal of Microbiology, 2012, 497635.
  • Lucchini, R., Armani, M., Novelli, E., Rodas, S., Masiero, A., Minenna, J., Farina, G. (2012). Listeria monocytogenes in game meat cured sausages. In Game meat hygiene in focus – Abstract (Vol. Game meat , pp. 58–60). Institute of Meat Hygiene, Meat Technology and Food Science, University of Veterinary Medicine Vienna.
  • Gambarin, P., Magnabosco, C., Losio, N., Pavoni, E., & Arcangeli, G. (2011). Listeria monocytogenes in semiconserve ittiche e potenziali rischi per il consumatore. Industrie Alimentari, 50(513), 19–27.
  • Favretti, M. (2010). Listeria monocytogenes: identification and subtyping. In Proceedings of the ISOPOL XVII International symposium on problems of listeriosis (Vol. Proceeding, p. 105).
  • Comin, D. (2010). Challenge testing to study Listeria monocytogenes dinamic in ready to eat foods. In European Commission TAIEX Workshop on microbiological criteria for food AGR 33597 (Vol. European C).

Centri di riferimento

Ultime news

L’insalata confezionata e pronta al consumo è sicura? L'efficacia dei metodi di lavaggio domestici e industriali

L’insalata confezionata e pronta al consumo è sicura? L’efficacia dei metodi di lavaggio domestici e industriali

Con l’arrivo dell’estate e l’aumento della temperatura cresce la voglia di mangiare piatti freddi, in particolare frutta e verdura. Nonostante…

Leggi tutto >

Contaminazioni alimentari. Simulazioni di laboratorio in cucina sperimentale

Contaminazioni alimentari. Simulazioni di laboratorio in cucina sperimentale

Cucinare bene è ormai un imperativo della nostra epoca, tanto che libri e talent show per diventare cuochi di successo non si contano più. Ma un…

Leggi tutto >

Puoi visualizzare tutte le notizie, gli aggiornamenti e gli approfondimenti su questo tema nella sezione “News” del sito, alla pagina News > News per temi > Malattie e patogeni > Listeria monocytogenes

Vai alle news sul tema Listeria monocytogenes »
© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30