Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211
Novimark: conoscere i Novirhabdovirus per la salute di trote e salmoni

Novimark: conoscere i Novirhabdovirus per tutelare la salute di trote e salmoni

Pubblicato il: 22 maggio 2017 Ultimo aggiornamento: 13 giugno 2017

La setticemia emorragica virale (SEV o VHS) e la necrosi ematopoietica infettiva (NEI o IHN) sono due fra le più gravi patologie infettive che colpiscono gli animali acquatici, causate da virus a RNA appartenenti alla famiglia Rhabdoviridae, genere Novirhabdovirus.  Queste due malattie interessano principalmente i salmonidi, come trote e salmoni, e sono caratterizzate da emorragie interne ed esterne e da elevati tassi di mortalità.

La SEV e la NEI comportano perdite importanti per l’acquacoltura marina e d’acqua dolce, così come gravi episodi di mortalità nelle popolazioni ittiche selvatiche. Per questo da anni sono regolamentate da leggi nazionali ed internazionali.

Ad oggi purtroppo non sono disponibili sul mercato vaccini per la SEV e la NEI: il controllo delle epidemie si basa sulla diagnosi precoce e, dove possibile, sull’eliminazione degli animali malati e sulla disinfezione dell’azienda infetta.


Il progetto Novimark

Novimark: conoscere i Novirhabdovirus per la salute di trote e salmoniNovimark è un progetto di ricerca internazionale attualmente in corso, che ha l’obiettivo di identificare i marker molecolari di virulenza dei Novirhabdovirus, al fine di sviluppare e validare test diagnostici rapidi che consentano di discriminare tra ceppi a bassa e ad alta patogenicità.

L’applicazione dei saggi diagnostici consentirà di ottenere informazioni predittive circa la virulenza del virus esaminato, permettendo di mettere in atto tempestivamente la strategia di contenimento più efficace per ciascun caso specifico.

Il progetto mira anche studiare approfonditamente i meccanismi molecolari che determinano la virulenza dei virus della SEV e della NEI, al fine di sviluppare prototipi vaccinali basati sull’utilizzo di ceppi attenuati non patogeni.

Novimark ha la durata di tre anni (2015-2018), è finanziato dal programma Animal Health and Welfare ERA-Net (ANIHWA) e coordinato dall’Institut National de la Recherche Agronomique (INRA, Francia).


Il ruolo dell’IZSVe

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie partecipa al progetto caratterizzando sia dal punto di vista clinico che molecolare un esteso pannello di ceppi di SEV e NEI isolati sul territorio italiano, e contribuendo allo sviluppo dei test diagnostici predittivi.

Per fare questo vengono impiegate le strutture e le attrezzature più innovative presenti nell’ente, come gli acquari sperimentali e le piattaforme di sequenziamento di nuova generazione (NGS).


I partner del progetto Novimark

Novimark Progetto

I partner del progetto Novimark sono:

  • Institut National de la Recherche Agronomique (INRA, Francia)
  • Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe, Italia)
  • Agence Nationale de Sécurité Sanitaire (ANSES, Francia)
  • Technical University of Denmark (DTU, Danimarca)
  • Universidad de Santiago de Compostela (IA-USC, Spagna)
  • Center for Enviroment Fisheries and Acquaculture Science (CEFAS, Regno Unito)

© Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Viale dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD)
Tel: +39 049 8084211 | Fax: +39 049 8830046
E-mail: comunicazione@izsvenezie.it
PEC: izsvenezie@legalmail.it (Guida alla PEC)
C.F. / P.IVA: 00206200289
Protocollo: lun-ven. 9-13 | giov. 9-13 e 14-15.30