Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie
Ente sanitario di prevenzione, ricerca e servizi per la salute animale e la sicurezza alimentare
Presentazione >
+39 049 8084211
Comunicare Rischio Alimentare Libro Izsve

In libreria «Comunicare il rischio alimentare. Dalla ricerca alle buone pratiche»

Pubblicato il: 2 novembre 2016 Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2016

Comunicare il rischio alimentare. LibroChe cosa si deve sapere per prevenire la salmonellosi? Quali accortezze  bisogna avere nella cottura della carne o nel consumo di molluschi?

La gestione del rischio durante la preparazione domestica degli alimenti  richiede molte conoscenze, che devono provenire da fonti affidabili come sono gli esperti coinvolti nelle azioni sanitarie di prevenzione e controllo.

Il volume Comunicare il rischio alimentare. Dalla ricerca alle buone pratiche, edito da Carocci e ora disponibile in libreria, presenta alcuni progetti sulla comunicazione del  rischio alimentare realizzati dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale  delle Venezie (IZSVE) nell’arco dell’ultimo decennio. Lo scopo del libro è consentire alle istituzioni – che hanno la maggiore responsabilità di  informare sui pericoli – di raggiungere il pubblico con efficacia.

Le  tecniche e le metodologie della divulgazione scientifica impiegate nei vari progetti si arricchiscono delle potenzialità offerte dalle scienze  della formazione e dalla produzione multimediale, mostrando come la  ricerca sulla comunicazione del rischio per la sicurezza alimentare stia  progredendo in una prospettiva di interdisciplinarietà e partecipazione

Visualizza su sito web Carocci »

 

Comunicare il rischio alimentare Dalla ricerca alle buone pratiche

A cura di: Licia Ravarotto
Edizione: 2016
Collana: Biblioteca di testi e studi
ISBN: 9788843085033
Pagine: 120
Prezzo: € 13,00

Il libro sarà presentato e dato in omaggio ai partecipanti durante il Seminario ECM “Dire, fare, comunicare. Teoria e pratiche di in-formazione sul rischio alimentare”, che si terrà venerdì 16 dicembre presso la sede di Legnaro (Padova) dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie.