L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) partecipa ad ENOVAT, progetto europeo di ricerca e cooperazione che ha l’obiettivo di ottimizzare l’uso degli antimicrobici in ambito veterinario, in un’ottica di contrasto allo sviluppo globale dell’antibiotico resistenza.

In particolare ENOVAT si propone di sviluppare e promuovere una rete europea che si occupi di migliorare le linee guida per il trattamento antimicrobico negli allevamenti. I membri del progetto, organizzati in 5 diversi gruppi di lavoro, collaboreranno per:

  • esaminare lo stato dell’arte in termini di linee guida e pratiche diagnostiche microbiologiche nelle cure veterinarie in Europa, in particolar modo riguardo l’identificazione di specie dei microrganismi e i test di antibiotico-sensibilità;
  • creare un grande database europeo di informazioni sui ceppi dei microrganismi patogeni, che permetterà di perfezionare alcune tecniche diagnostiche e migliorare le linee guida per il trattamento antimicrobico negli allevamenti;
  • divulgare l’utilizzo delle risorse e l’applicazione delle linee guida sviluppate negli ambiti zootecnici e alimentari nazionali e internazionali.

L’IZSVe è coinvolto nel WP1, che si occuperà di mappare le procedure diagnostiche e linee guida dei trattamenti terapeutici con antimicrobici adottati presso gli Stati che partecipano al progetto.

ENOVAT è finanziato da COST – European Cooperation in Science & Technology, agenzia attraverso cui l’Unione Europea sostiene la realizzazione di network tra enti, istituti e ricercatori degli stati comunitari per favorire l’avanzamento della ricerca e l’innovazione tecnologica.


Per maggiori informazioni

Visita il sito web del progetto ENOVAT »

Luca Bano
SCT2 – Treviso, Belluno e San Donà di Piave
Tel. 0422 302302 | E-mail: lbano@izsvenezie.it
Visualizza profilo >